Sostegno all’economia locale, il Sindaco Bassi risponde alla Lega: quello che abbiamo fatto non è solo carta stampata

In merito alle ultime dichiarazioni della Lega sulle misure da adottare in Bassa Romagna per supportare le realtà economiche e commerciali colpite dall’emergenza Coronavirus, il sindaco Daniele Bassi precisa quanto segue: “Ancora una volta la Lega ha scelto di far prevalere considerazioni pretestuose e false con lo scopo di denigrare chi sta lavorando per il bene comune, a sostegno di famiglie e imprese. Neppure l’attuale, complicato momento emergenziale porta senso di responsabilità e consapevolezza ai rappresentanti di una forza politica che non riesce proprio a formulare alcun tipo di proposta. Ricordo semplicemente che mentre ci viene chiesto di ‘ripristinare’ tavoli di confronto, i momenti di lavoro comune con associazioni di categoria e parti sociali non sono mai venuti meno, anzi si sono accentuati in modo utile, proficuo e concreto. Quanto al fatto che i nostri intendimenti siano solo ‘sulla carta stampata’, significa non avere rispetto di imprese e famiglie a cui abbiamo inviato segnali reali”.

“È forse solo carta stampata – prosegue Bassi – aver differito ogni tributo locale, aver azzerato rette per servizi non resi, aver chiesto il riconoscimento dello stato di calamità per il mondo agricolo e sostenuto il consumo di prodotti del territorio, solo per fare qualche esempio? Oppure, è solo carta stampata aver chiesto e ottenuto dal governo 3,5 miliardi di euro che, tra l’altro, ci consentiranno di verificare la possibilità di ridurre (dopo averlo differito) il peso di alcuni tributi locali? Invito la Lega, che si rende responsabile di affermazioni così goffe e imprecise, di concentrare i propri sforzi e il desiderio di visibilità dando una mano per cercare di uscire insieme dal delicato momento che stiamo vivendo”.