Emergenza Coronavirus. Tagliaferri (Fdi) su assistenti civici: “Meglio utilizzare risorse per incrementare agenti Polizia locale”

Giancarlo Tagliaferri (Fdi) ha inviato un’interrogazione alla giunta regionale in merito agli assistenti civici antimovida proposti dal ministro Boccia. Secondo Tagliaferri, sarebbe maggiormente opportuno utilizzare le risorse economiche previste per queste figure professionali per potenziare la Polizia locale e la Protezione civile.

“Si leggono con profonda preoccupazione le notizie relative al bando per 60 mila assistenti civici a sostegno dei sindaci nella delicata Fase 2 di questa emergenza che dal 30 gennaio scorso ha visto impegnati in tutta Italia centinaia di migliaia di volontari di protezione civile, i quali hanno prestato un milione circa di giornate/uomo di servizi per assistere in tutti i comuni italiani chi ne aveva bisogno”, spiega il consigliere che critica il provvedimento del governo “in quanto vengono affidati compiti delicatissimi a cittadini reclutati in maniera estemporanea e senza adeguata preparazione per coadiuvare i sindaci nel delicato
compito di garantire il distanziamento sociale nei luoghi pubblici, prerogativa delle forze dell’ordine a partire dalla Polizia locale”.

Da qui la richiesta all’esecutivo regionale per sapere “se condivida l’idea del ministro Boccia di reclutare 60 mila assistenti civici, quale utilità si ritenga abbia l’iniziativa in Emilia-Romagna e se per affrontare la gestione della fase 2 non intenda considerare la possibilità di sostenere economicamente gli enti locali per favorire l’assunzione di personale di Polizia locale a tempo determinato per il periodo emergenziale (in modo affine a quanto già si pratica in alcune zone soggette a flussi stagionali) oppure favorire la possibilità di assumere operatori di Polizia locale fuori dai vincoli assunzionali attualmente previsti”.

Infine, l’esponente di Fratelli d’Italia invita la Giunta a intervenire in conferenza Stato-Regioni affinché coloro che verranno impiegati nella funzione di assistenti civici possano almeno ricevere un periodo di formazione e affiancamento dalla Polizia locale o dalla Protezione civile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da leo

    assistenti civici – navigator – reddito di cittadinanza – tutti i dipendenti pubblici
    gli statali – tutti hanno preso gli stipendi pagati da P.I commercianti – artigiani
    un mondo che è stato dimenticato e ben poco ha ricevuto anzi chi lavorava percepiva
    indennità mentre chi non lavorava ed aveva magari una piccola pensione di reversibilità
    non ha percepito nulla – addirittura si parla di scioperi degli insegnanti
    ma davvero pensate che si potrà sostenere a lungo una situazione così ?