Cervia, OdG delle forze di maggioranza chiede con forza il distaccamento estivo della Polizia di Stato

Più informazioni su

Il Gruppo consiliare del Partito Democratico, quello di Cervia Domani – P.R.I., quello di Cervia Ti Amo e il consigliere comunale Antonio Emiliano Svezia hanno redatto un documento comune – un Ordine del Giorno – trasmesso al Ministero dell’Interno, al Prefetto e al Questore della Provincia di Ravenna per chiedere “con forza la necessità per il nostro territorio comunale di veder insediato, anche per la stagione estiva 2020, il posto estivo di Polizia nei mesi di Luglio e Agosto, quale elemento di rinforzo alle Forze dell’Ordine già presenti sul territorio, al fine di aumentare il livello e la qualità dei servizi di sicurezza presenti.”

“Il Comune di Cervia è caratterizzato da un settore turistico che, nei soli mesi estivi, conta nel proprio territorio, un’affluenza oltre tre milioni di presenze con concentrazione soprattutto nei mesi di Luglio e di Agosto. Durante l’estate, il nostro territorio comunale vede sostanzialmente quadruplicata la popolazione, che di media oltrepassa i 100.000 abitanti. Le suddette circostanze comportano particolari esigenze di sicurezza che impongono il coordinamento di tutte le Forze dell’Ordine presenti sul territorio e un loro adeguato rafforzamento. È, infatti, innegabile che la presenza sul territorio di Forze dell’Ordine, oltre a ripristinare condizioni di sicurezza, costituisca un forte deterrente al verificarsi di episodi malavitosi. Per tali ragioni da molti anni il Comune di Cervia è sede di un distaccamento estivo della Polizia di Stato, sito in viale Tritone. n. 13, in località Pinarella. – si legge nell’Ordine del Giorno – Considerato che il posto estivo di Polizia rappresenta un presidio efficace e necessario per la sicurezza dei cittadini e dei tanti turisti che scelgono Cervia come meta delle loro vacanze; presidio che purtroppo, nonostante le reiterate richieste di potenziamento, negli anni si è progressivamente ridotto sia nel numero degli agenti che nel periodo di apertura, arrivando a essere operativo, di fatto, solo nei mesi di Luglio e Agosto. Considerato inoltre che la stagione turistica 2020, pur essendo iniziata in ritardo, ripropone le medesime esigenze di sicurezza degli anni precedenti e si aggrava anche di ulteriori obblighi di vigilanza sul rispetto delle condotte imposte dalla recente normativa anti COVID-19 (distanziamento, uso di presidi sanitari, ecc.). In tale contesto, la sorveglianza del territorio comunale va rafforzata per garantire un servizio adeguatamente organizzato in termini di volanti e di vigilanza.”

“In previsione della ripartenza il Sindaco di Cervia, congiuntamente al Presidente della Provincia e Sindaco di Ravenna, scriveva una lettera, inviata il 16/06/2020, al Prefetto per segnalare la necessità di potenziare i controlli del territorio, con particolare riferimento alla gestione delle aree turistiche; venivano, quindi, assegnati rinforzi dalla Questura. A seguito degli episodi spiacevoli, registrati nel fine settimana del 19/20 giugno, sempre il Sindaco richiedeva al Prefetto la convocazione del Comitato provinciale per l’Ordine la Sicurezza pubblica, tenutosi, poi, in videoconferenza in data 24/06/2020,  per richiedere ulteriori misure di contenimento e contrasto dei fenomeni sopra citati. Ciononostante, a oggi, non si ha notizia dell’apertura del posto estivo di Polizia di Cervia, né del potenziamento dei Carabinieri della Compagnia di Milano Marittima e di Cervia, che durante i mesi estivi hanno sempre potuto contare su un implemento dell’organico. – si legge ancora nell’OdG – Visto che l’art. 117 della Costituzione della Repubblica Italiana sancisce che l’ordine pubblico e la sicurezza sono materie esclusive dello Stato. Tutto ciò premesso il Consiglio Comunale di Cervia ribadisce con forza la necessità per il nostro territorio comunale di veder insediato, anche per la stagione estiva 2020, il posto estivo di Polizia nei mesi di Luglio e Agosto, quale elemento di rinforzo alle Forze dell’Ordine già presenti sul territorio, al fine di aumentare il livello e la qualità dei servizi di sicurezza presenti. Conferma, inoltre, la necessità di veder assegnati rinforzi adeguati anche per la Compagnia dei Carabinieri di Milano Marittima e di Cervia, visti i numeri e la dimensione del territorio di riferimento.”

Più informazioni su