Gardin e Pompignoli (Lega): dopo sentenza Tar su concessioni demaniali, si dia tutela agli stabilimenti balneari di Romagna

Più informazioni su

“Comuni e la Regione Emilia-Romagna si attivino per tutelare gli stabilimenti balneari e le attività connesse al settore del turismo romagnolo”. È quanto rivendicano il capogruppo della Lega in consiglio comunale di Ravenna Samantha Gardin e il consigliere comunale Nicola Pompignoli, sulla scorta della sentenza del Tar della Campania che ha disapplicato l’estensione delle concessioni demaniali marittime al 2033. Esprimendosi su un contenzioso tra il Comune di Agropoli e una società concessionaria di uno stabilimento balneare, il tribunale amministrativo di Salerno, riprendendo le motivazioni emesse dal Consiglio di Stato lo scorso novembre, ha dichiarato invalida la norma e ne ha disposto la disapplicazione, ritenendo che “alla luce del prevalente indirizzo giurisprudenziale, non è in alcun modo riscontrabile una proroga automatica ex lege di una concessione demaniale marittima”.  “Si tratta di una sentenza che crea un precedente importante, sul quale le amministrazioni locali, in particolare il comune di Ravenna e la Regione Emilia-Romagna in primis, devono fare leva per tutelare il settore turistico romagnolo, stremato dopo il lungo periodo di lockdown imposto dall’emergenza Covid” sottolineano Samantha Gardin e Nicola Pompignoli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.