Quantcast

Faenza, Isola al lavoro per definire squadra di centrosinistra. La campagna elettorale aperta con Bonaccini

Una sede in pieno centro storico per il suo comitato elettorale e il presidente Bonaccini per il via alla campagna che porterà all’appuntamento con le urne di domenica 20 e di lunedì 21 settembre sono i due punti fermi che mette il candidato sindaco del centrosinistra Massimo Isola per i prossimi importanti 52 giorni. Poco dopo le 18 di ieri, martedì 28 luglio, Isola, vicesindaco uscente, ha ufficialmente presentato a diverse decine di faentini bravi a sfidare il solleone e i 33 gradi la sede del suo comitato elettorale, che ha trovato nell’ex-pellicceria Matatia sotto al portico del Podestà in Piazza del Popolo, praticamente davanti al municipio, uno spazio dunque prestigioso.

È mancata per la seconda volta l’ufficializzazione della coalizione che sosterrà la candidatura a sindaco di Isola: si è visto il nuovo manifesto con una bella foto dell’interessato, sorridente e senza cravatta (lontano da certe immagini artefatte, modello “genio della lampada”) e lo slogan “Un nuovo inizio”, ma nessun simbolo di partito, nemmeno del “suo” Pd che è il riferimento del centrosinistra. Per porre fine all’attesa occorre attendere il pronunciamento del capo politico del MoVimento 5 Stelle, senatore Vito Crimi, sul progetto che vede i pentastellati con il loro simbolo e la loro lista entrare nella coalizione di centrosinistra: non si dovrebbe andare oltre giovedì. In caso di non adesione, il M5s andrà da solo con lista e candidato proprio, senza rotture traumatiche con Partito Democratico e soci, con cui eventualmente ritrovarsi a fare i conti in caso di ballottaggio. Se invece il pronunciamento di Crimi dovesse essere positivo, Isola dovrà capire se sono ancora presenti i chiari veti alla partecipazione dei pentastellati posti da “Faenza in Azione” e “Faenza Cresce” e trarne le conclusioni. Al momento il centrosinistra faentino vede in campo anche Europa Verde, L’Altra Faenza, Articolo Uno, Partito Socialista Italiano, Italia dei Valori, Centro Democratico, Partito Repubblicano Italiano, Italia Viva.

Nel suo breve discorso il candidato del centrosinistra ha evitato l’argomento di fronte a rappresentanti delle diverse forze politiche coinvolte nel suo progetto ed ha voluto salutare, tenendolo accanto a sé per qualche minuto, il sindaco Giovanni Malpezzi, postosi poi discretamente in mezzo alla gente ad ascoltare il suo “vice” per dieci anni; poco più in là c’era Claudio Casadio, primo cittadino per oltre dieci anni prima del doppio mandato dello stesso Malpezzi.

“Stiamo partendo per questa campagna elettorale estiva, breve e caratterizzata dal distanziamento sociale – ha detto, tra l’altro Isola -, estremamente difficile, che dovremo affrontare nel migliore dei modi senza perdere tempo. Sarà una sfida reale e una sfida digitale, sul web. Noi parleremo dei nostri progetti, passo dopo passo nei prossimi giorni, e questo comitato sarà il cantiere del nostro progetto di governo. Quello che è sicuro è che ci saranno due idee di città estremamente diverse, che si affronteranno il 20 e il 21 settembre. Noi non abbiamo bisogno di costruire un’alleanza contro nessuno – ha aggiunto il candidato del centrosinistra, lanciando, senza fare nomi, eleganti stoccate alla neonata coalizione di centrodestra allargatasi ad alcune liste civiche -: ogni cittadino valuterà personalmente cosa possa significare la coerenza in politica, il coraggio e il senso delle scelte, il perché fare coalizioni, su quali valori, su quali idee di mondo. Tutti, invece, vedremo in modo evidente la profonda diversità di linguaggi, di visioni dell’oggi e del domani che ci sarà tra le due coalizioni. Stiamo lavorando su liste e programma di governo, con attenzione, perché crediamo serva tempo e occorra lavorare in modo estremamente deciso e consapevole. Non vogliamo fare un accordo tra forze politiche contro nessuno, ma costruire un progetto profondo”.

Domenica prossima 2 agosto alle 20.30 nel Parco Liverani di Via Calamelli, luogo di una storica “Festa de L’Unità” che quest’anno non si è svolta, verrà aperta ufficialmente la campagna elettorale di Massimo Isola; accanto a lui ci sarà, fra gli altri, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. E negli auspici del candidato c’è sicuramente il desiderio di presentargli l’assetto definitivo della squadra di partiti e di liste civiche che lo sostengono.