Elezioni amministrative. Faenza cresce presenta i candidati con lo slogan “La forza delle idee”

Più informazioni su

Con lo slogan “la forza delle idee”, la lista civica “Faenza Cresce” ha presentato i propri candidati consiglieri comunali a poco meno di un mese dalla sua prima uscita riservata agli organi d’informazione. Anche questa volta la sede dell’incontro è stato il grande cortile dell’E-workafè nel complesso ex Salesiani, dove la lista ha praticamente casa: con i candidati consiglieri e il portavoce Davide Agresti, che non partecipa alla competizione elettorale non potendo assicurare una presenza continua a Faenza per ragioni di lavoro, c’erano il candidato sindaco del centrosinistra Massimo Isola, il suo “predestinato vice” Andrea Fabbri e la consigliera regionale del Pd Manuela Rontini, tenutasi in disparte, ma apparsa compiaciuta di quella che è anche una sua “creatura”, generata dalla prima idea del pensatoio denominato “Faenza 40 20”.

L’occasione è stata utile anche per stabilire una volta per tutte che dall’embrione di “Faenza Cresce”, ancora lontana dall’assumere la fisionomia di lista elettorale civica, nato all’inizio dell’anno dall’incontro di “Faenza 40 20”, “Italia in Comune”, “Faenza in Azione” e “La Tua Faenza” sono venute meno le ultime tre. In particolare, dopo un comunicato dei “fondatori” de “La Tua Faenza”, in “Faenza Cresce” è rimasta la spina dorsale “Faenza 40 20” e quattro candidati consiglieri i quali nel 2015 erano dentro “La Tua Faenza” e che ora sono confluiti, a titolo personale, in “Faenza Cresce”: si tratta dell’assessore uscente Andrea Luccaroni, di Syriana Minguzzi, Giordano Peroni, Stefano Maretti; i primi tre presenti nella lista di “Cresce”, l’ultimo ritiratosi in tranquillità. Tutti e quattro provenienti dall’esperienza della lista civica “Faenza che vuoi” presentatasi nel 2010. Di fatto, dopo la seconda “giravolta” in cinque anni, l’associazione “La Tua Faenza” è tornata ad affiancare il centrodestra, come alle sue origini nel 2000.

Luccaroni_Agresti_Cavallari

Andrea Luccaroni, Davide Agresti, Luca Cavallari

“Non è un cartello elettorale: ‘Faenza Cresce’ è una lista civica, vera, reale – ha sottolineato Massimo Isola -, fatta di persone che da anni si impegnano nella vita civile ed ora partono con l’intento di lavorare per incidere nella società faentina”.

“Intergenerazionale, innovativa, concreta”: così si presenta la nuova lista civica moderata nell’ambito del centrosinistra faentino.
“Se ne siamo convinti – ha affermato il presidente Luca Cavallari -, è perché a lavorarci e parteciparvi è un ampio gruppo di persone eterogeneo che, ognuno con le proprie professionalità e esperienze, ha contribuito a costruire il nostro progetto di Città, elaborazione di idee e proposte reali e tangibili. Vogliamo essere approdo sicuro per tutti i faentini che non si riconoscono negli estremismi, ma anzi cercano una proposta politica realmente moderata, convintamente europeista, ragionevole e razionale, che sappia mettere in campo, oltre a entusiasmo e nuove idee, un giusto mix di ragione e competenze”.

L’altra settimana è entrato nella coalizione di centrosinistra il MoVimento 5 Stelle, che in un primo momento “Faenza Cresce” aveva considerato un’eventualità non troppo felice.
“Ci siamo incontrati e confrontati con i pentastellati faentini, in particolare con il capolista Massimo Bosi – ha chiarito Cavallari -, trovando disponibilità e punti in comune per il programma che faccia bene alla città. Messi da parte i pregiudizi, abbiamo pensato che la nostra casa è il centrosinistra”.

LA LISTA CANDIDATI

1. Baldissera Monica (50 anni, psicologa del lavoro)

2. Bertocchi Livia (42 anni, welfare community manager)

3. Cappelli Riccardo (27 anni, agronomo)

4. Cavallari Luca (39 anni, ingegnere e insegnante)

5. Cavina Nicola (41 anni, commercialista)

6. Ciani Luca (23 anni, operatore del terzo settore)

7. Fabbri Michela (45 anni, manager)

8. Frassineti Roberto (47 anni, operaio)

9. Govoni Giulia (34 anni, avvocato)

10. Kuela Jeannette (42 anni, imprenditrice)

11. Leonardi Eugenio (30 anni, psicologo)

12. Luccaroni Andrea (46 anni, ingegnere e progettista)

13. Martinengo Monica (49 anni, esperta in comunicazione ambientale)

14. Melandri Antonio (45 anni, avvocato)

15. Minguzzi Syryana (43 anni, moglie e mamma)

16. Nati Francesca (44 anni, barista, studentessa maturanda Liceo Scienze Umane)

17. Peroni Gloriano (45 anni, bancario)

18. Sintoni Alberto (55 anni, responsabile informatico)

19. Villa Marco (39 anni, docente e ingegnere libero professionista)

20. Visani Lorenzo (32 anni, responsabile Amministrazione Finanza e Controllo)

21. Visani Stefania (56 anni, responsabile sede formazione professionale)

22. Zauli Federico (29 anni, socio imprenditore)

Più informazioni su