Faenza, Isola sottoscrive documento programmatico di Coldiretti. Iniziative di Europa Verde e Faenza Coraggiosa

Più informazioni su

In vista delle elezioni per il Comune di Faenza, Coldiretti Ravenna ha sottoposto al candidato sindaco del centrosinistra, Massimo Isola, un documento programmatico contenente tutta una serie di proposte concrete e di azioni immediatamente realizzabili per tutelare e valorizzare territorio, ambiente e agricoltura. Durante il confronto, svoltosi presso la sede faentina di Coldiretti alla presenza del Presidente provinciale Nicola Dalmonte, del Presidente comunale Damiano Banzola, del Direttore Assuero Zampini, dell’Onorevole Stefano Collina e di alcuni associati in rappresentanza di autorevoli strutture agroalimentari del territorio, Coldiretti ha ribadito al candidato l’importanza di un settore, quello agricolo, che ha saputo esprimere all’interno del contesto Faentino e anche in tempo di pandemia globale, dinamicità, economia e tutela del territorio.

“Al tempo stesso – come sottolineato dal Presidente di Coldiretti Faenza, Banzola, l’area faentina rappresenta per lo scenario provinciale un fondamentale punto di riferimento dal punto di vista politico, sociale ed economico e per queste motivazioni Coldiretti ritiene opportuno che proposte volte a valorizzare, promuovere e tutelare questo territorio e la sua economia – peraltro con ricadute immediate e positive per l’intera comunità locale – siano recepite nell’agenda di Governo, trattandosi infatti di attività sulle quali la futura amministrazione comunale potrà incidere in modo rilevante”.

“Nel documento programmatico, sottoscritto a fine confronto dal candidato sindaco che ringraziamo per la disponibilità e la capacità d’ascolto – afferma il Presidente provinciale Coldiretti, Nicola Dalmonte – non trovano spazio proposte meramente settoriali e slegate dal contesto sociale, retaggi del passato che, come organizzazione, non ci appartengono più, bensì idee concrete per valorizzare il comparto frutticolo, come ad esempio l’istituzione del Distretto della frutta, e quello vitivinicolo, che necessita di una promo-commercializzazione adeguata sul territorio e, ancora, la tutela dell’ambiente, con l’importanza di salvaguardare la risorsa acqua, mettendola al riparo da sprechi grazie ad invasi di accumulo lungo il Lamone e da possibili problemi legati all’inquinamento idrico (Fosso Vecchio). Non da meno – conclude il Presidente – è il problema legato alla pianificazione urbanistica, che deve prevedere una semplificazione delle pratiche edilizie insieme alla necessaria difesa del suolo, bene finito e non riproducibile, semplificazione che deve riguardare anche la burocrazia in eccesso legata ai regolamenti e agli appalti comunali”.

Silvia Zamboni

MARTEDÌ 15 SETTEMBRE, DUE INIZIATIVE DI EUROPA VERDE FAENZA “DALLA PANDEMIA COVID ALLA SVOLTA VERDE PER IL CLIMA”

“Oggi si usa spesso il termine “ambientalismo” ma abbiamo la consapevolezza che per affrontare scelte in tale direzione sia, innanzitutto, necessario dare informazioni che superino il limite dello “slogan”. Questo approccio è ciò che caratterizza da anni, anzi da decenni, i Verdi in Italia ed in Europa. Il peso specifico dell’esperienza guadagnata nel tempo è davvero tanto e questa ricchezza la si vuole mettere a disposizione dei cittadini e di chi amministrerà la città di Faenza. A fianco di chi, nella propria vita quotidiana, è già sensibile e consapevole di quale importanza e trasversalità abbia la questione ambientale, vi sono persone e figure competenti che, per esperienza consolidata, possono affiancarci, aiutarci ad affrontare meglio le molteplici questioni che ci si pongono di fronte, superando pregiudizi e fragilità.” Così nel comunicato di Europa Verde Faenza.

Martedì 15 settembre alle ore 18:30, in Piazza del Popolo 14 a Faenza, di fronte al Comitato elettorale di Isola, per Europa Verde Silvia Zamboni affronterà alcuni aspetti resi recentemente ancor più cruciali quali: “DALLA PANDEMIA COVID ALLA SVOLTA VERDE PER IL CLIMA, L’ECONOMIA E IL LAVORO, LA SANITÀ”. Silvia Zamboni è Vice-presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna, Capogruppo di Europa Verde in Regione e Co-portavoce regionale dei Verdi.

Alle 20:45 nel Parco del Museo di Scienze Naturali “Malmerendi” in Via Medaglie d’Oro 51 a Faenza Dino Tartagni illustrerà quali possano essere modalità ed esempi virtuosi di risparmio energetico addentrandosi nel tema delle “ENERGIE RINNOVABILI ED OPPORTUNITÀ ECONOMICHE”.

Dino Tartagni, già Dirigente presso Coldiretti (RA-PN-MO-PD-FVG-Marche), è consulente per i servizi energetici e giornalista pubblicista. Svolge attività formative e di assistenza tecnico-economica in agricoltura. Componente in cda di Enti di sviluppo, Organizzazione dei Produttori, Soc. Cooperative, Formazione. 

Coraggiosa

MARTEDÌ 15 SETTEMBRE, FAENZA CORAGGIOSA PER “UNA COMUNITÀ CHE SI PRENDE CURA”

Faenza Coraggiosa la lista di sinistra che sostiene Massimo Isola promuove un incontro sul tema dei servizi sociali dal titolo “Una comunità che si prende cura” alle ore ore 20.30 di martedì 15 settembre presso il Dopolavoro Ferroviario di Faenza con Massimo Caroli Presidente ASP Romagna Faentina, Claudia Scarpelli Presidente della Consulta del Volontariato di Faenza, Vera Malavolti e Damiano Cavina candidati di Faenza Coraggiosa per il Consiglio comunale.

Più informazioni su