Ravegnana, asse Forlì-Ravenna tra Fagnani e Marchi (Italia Viva): “Scegliere opzione più veloce, poi sollecitare Governo e Anas”

Più informazioni su

Sulla nuova “Ravegnana”, la strada che collega Ravenna con Forlì, che da diverso tempo non soddisfa le esigenze del nuovo traffico e di un collegamento cruciale fra i due capoluoghi di provincia, intervengono Roberto Fagnani Coordinatore della Provincia di Ravenna di Italia Viva e Massimo Marchi consigliere Comunale del Comune di Forli per Italia Viva che affermano: “affrontare il problema dell’inadeguatezza della attuale strada che collega Ravenna con Forlì è una priorità non più differibile oggi. Si decida subito quale delle tre proposte ANAS sostenere e per noi la più idonea è quella del rifacimento e adeguamento dell’attuale tracciato con l’aggiunta dell’innesto con la statale 16 e con l’aeroporto di Forlì”.

“Non solo perchè è la meno onerosa dal punto di vista economico – affermano i due esponenti di Italia Viva – ma anche perchè è la più veloce e la meno impattante sotto il profilo ambientale”. Ci faremo parte attiva, anche attraverso il nostro parlamentare Marco Di Maio, per “sollecitare Anas e Governo affinchè velocizzino tutte le procedure necessarie alla realizzazione del collegamento fra le due città romagnole, anche in relazione alla ripartenza dell’areoporto di Forlì”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da agi62

    Mah, non sempre le soluzioni veloci e parsimoniose sono le migliori nell’ottica del lungo periodo, siate lungimiranti e non pensate alle prossime elezioni…

  2. Scritto da batti

    agi 62 non perdi in considerazione che farne un nuova ,ci sono proprietari di terreni con avvocati di forte spessore ci sarà pure il demanio, nella partita,almeno 50 anni prima di vedere la prima pietra