Panizza (Gruppo Misto): “Tenere aperta la piscina comunale per scopi terapeutici durante un futuro lockdown”

Più informazioni su

Emanuele Panizza (Capogruppo Gruppo Misto) con un’interrogazione a risposta scritta, chiede al Sindaco di Ravenna “di istituire un protocollo per tenere aperta la piscina comunale e permetterne il suo utilizzo anche se in futuro dovesse essere imposto un ulteriore lockdown, e di prevedere un protocollo anche per la fruizione di spazi dove poter svolgere attività fisica quali ad esempio il camposcuola E. Marfoglia e l’area ex ippodromo”.

“Infatti – scrive Panizza – il servizio indispensabile che la piscina comunale offre alla cittadinanza per scopi terapeutici è stato purtroppo sospeso durante il lockdown, in quanto non erano disponibili protocolli di sicurezza per affrontare l’emergenza Covid. Ci sono persone che per patologie e/o disabilità temporanee o permanenti hanno assoluta necessità di frequentare la piscina per scopi fisioterapici e non solo chi soffre di disabilità fisiche, ma anche psichiche. Abbiamo ricevuto testimonianze di famigliari di ragazzi/e autistici/he che hanno sofferto a dismisura l’inattività forzata”.

“Il Sindaco quale primo responsabile e tutore della salute dei propri cittadini, deve garantire per quanto nelle sue possibilità che le fasce più deboli vengano tutelate e con essi i familiari, che troppo spesso vengono abbandonati al loro destino: fino a quando perdurerà l’emergenza, nessuno potrà garantire che non si renderà necessario un ulteriore lockdown” conclude Panizza.

 

 

 

Più informazioni su