Bretella di Porto Fuori. Gardin e Morettini (Lega): il progetto affosserà le attività commerciali

“Ancora una volta l’amministrazione comunale ravennate ha dato prova alla propria cittadinanza che il rapporto tra le parti é terminato con la tornata elettorale”. Commentano così il leghista Morettini, capogruppo del movimento nel consiglio territoriale darsena e la Gardin, capogruppo del movimento in consiglio comunale, coadiuvati da Zandoli ed Ercolani, la delibera del Comune di Ravenna per la realizzazione della bretella a Porto Fuori.

“Il Sindaco, infatti, ha innanzitutto ignorato, come per altro sua consuetudine fare, il parere contrario espresso dal consiglio territoriale di competenza ma soprattutto ha ignorato il parere contrario di residenti e imprenditori dell’abitato di Porto Fuori. Nella frazione infatti sussistono diverse attività commerciali di varia natura, che, grazie al transito estivo, potevano vantare un incremento degli incassi. In un momento di crisi economica, dove all’orizzonte si intravedono nuovi grandi centri di distribuzione organizzata, togliere il passaggio dei turisti di rientro dal mare equivale ad affossare tali attività” proseguono i leghisti.

“Infine – concludono – De Pascale dovrebbe spiegare alla cittadinanza che lo ha votato come questo progetto si può sposare con il suo programma elettorale del 2016 che prevedeva la riduzione della cementificazione del territorio”.