Quantcast

Cervia: approvato Bilancio di previsione all’insegna della continuità

Più informazioni su

Nella seduta del Consiglio comunale del 16 febbraio 2021 è stato approvato il Bilancio di previsione 2021-2023.

Si sono espressi a favore il Partito Democratico, Cervia Ti Amo, Insieme Per Cervia, Cervia Domani per il Turismo; astenuto il Movimento 5 Stelle; contro la Lega Romagna.

L’approvazione del bilancio prevista nella seduta del Consiglio comunale dell’ 11 febbraio è stata posticipata, per permettere agli uffici preposti, l’accoglimento, all’interno delle delibere riguardanti il bilancio, dell’emendamento proposto dalla Lega, messo in votazione e accolto all’unanimità nella seduta precedente del Consiglio comunale, riguardante la destinazione di finanziamenti, per la progettazione di uno skate park, con un impegno di 30.000 euro. La votazione del Bilancio di Previsione è stata, quindi, rinviata a martedì 16 febbraio.

Le linee del  Bilancio di Previsione 2021 – 2023

Il 2021 il bilancio è di oltre 100 milioni di euro, di cui il 25% destinato a investimenti.

La manovra di bilancio di previsione del 2021 ha tenuto conto necessariamente di quanto successo nel corso del 2020, a causa dell’emergenza sanitaria, mettendo a disposizione risorse proprie per oltre 2.000.000 di euro per aiutare imprese,  lavoratori e famiglie.

E’ partendo da questa considerazione che si è improntata la manovra di bilancio di previsione 2021, spiegano dal Comune, all’insegna, comunque, della continuità;  saranno, infatti, erogate per  interventi e  servizi le stesse risorse della previsione di bilancio 2020, senza agire in alcun modo sulla pressione tributaria – a carico delle famiglie e delle imprese – che pertanto rimane inalterata ( inalterate aliquote IMU e addizionale comunale).

Anche le tariffe relative ai servizi a domanda individuale non subiranno aumenti, in particolare quelle scolastiche, riferite ad asilo nido,  refezione scolastica, pre e post scuola e quelle riguardanti i servizi agli anziani.

L’attenzione verso le categorie più deboli è sempre alta e tal fine saranno destinate risorse che possano garantire loro una rete di protezione, a partire dal sostegno all’handicap.

Occorre evidenziare, aggiungono dal Comune, che, a fronte del  costo che l’amministrazione sostiene per erogare questi servizi, l’importo recuperato dagli utenti è molto basso  circa il 33%.

Anche nel 2021 l’Amministrazione comunale, pandemia permettendo, intende programmare un calendario di iniziative e manifestazioni di rilievo a livello turistico e identitario per la città: Sposalizio del mare, Festival degli aquiloni, Ironman, Gran fondo del sale.

Sul fronte degli investimenti, sono programmati circa 55 milioni di euro di interventi nei prossimi 3 anni, di cui oltre  25 milioni, più della metà, già nel 2021.

I principali investimenti previsti nel 2021:

Interventi infrastrutturali sulle grandi opere, per oltre 4.700.000 euro, tra i quali figurano:

– il 2° stralcio del Lungomare di Milano Marittima per 1.600.000 euro;

– il 1° stralcio del Lungomare di Cervia per 2.500.000 euro,

– la riqualificazione di piazzale Premi nobel a Pinarella per 600.000 euro;

– lo studio di valorizzazione turistica di Cervia sud  (Pinarella e Tagliata) 100.000 euro.

 

Grande importanza è stata data alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Sono, infatti, circa 3 milioni gli investimenti su strade, marciapiedi, piste ciclabili della costa e del forese.

Oltre 2 milioni di euro sono stanziati per gli edifici comunali, tra i quali il 1° stralcio dell’ampliamento della Casa protetta Busignani (1.000.000 euro) e interventi per le scuole (380.000 euro) e per altre strutture (400.000 euro).

Gli investimenti in impianti sportivi riguardano 1.500.000 euro, tra i quali la ristrutturazione della pista di atletica e i nuovi spogliatoi dell’impianto di via Caduti per la Libertà (900.000 €).

Gli interventi sul verde pubblico, invece, si quantificano per oltre 1.200.000 euro, mentre gli interventi di opere a scomputo di oneri su strade, parcheggi e aree verdi si aggirano a un importo per oltre 10 milioni di euro.

 

In accordo con Anas, è cominciata la progettazione della rotatoria sulla s.s.16 all’altezza della zona terme, intervento che permetterà l’integrazione del Santuario della Madonna del pino all’interno dell’abitato.

E’ in fase di completamento l’intervento di ammodernamento di illuminazione pubblica.

Inoltre quest’anno saranno ultimati i lavori in viale Milazzo, importante arteria di collegamento con l’arenile e  dopo l’estate avranno inizio i lavori  per completare il viale dei Mille.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fabio

    Un bilancio proprio per buttare via i soldi nei soliti luoghi!
    I turisti non sono scemi a non constatare che il forese è da terzo mondo !!
    Ma i nostri politici girano a Rimini e a Riccione? non vedono che è il forese che fa da stampella al mare e il turista trova in ciò il paradiso per cambiare aria per avere più cose da gustare … ma in che epoca vivono?