Quantcast

Liberazione. Presidente assemblea legislativa Petitti: “Conservare la memoria per non dimenticare la nostra storia”

“Quest’anno, il 25 aprile, celebriamo il 76° anniversario della Liberazione, orgogliosi di appartenere a una terra che, durante la dittatura, fu ricca di sentimenti e di fermenti antifascisti. Quella generazione che scelse di non piegarsi, ci ha consegnato un Paese libero e democratico ed è grazie alla Resistenza se sono nate la nostra Costituzione e la nostra democrazia parlamentare: l’Italia di oggi”. Così Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa.

“In questi ultimi anni- sottolinea la presidente – le disuguaglianze sociali hanno alimentato la sfiducia e allontanato le persone dalla politica, dalla partecipazione, dalle istituzioni. E con la pandemia questi problemi si sono accentuati: per questo, oggi più che mai, dobbiamo tenerci stretti i valori della Resistenza per affrontare con consapevolezza le nuove sfide con umanità, senso civico e tanta responsabilità”.

“E’ nostro dovere-evidenzia Emma Petitti-, e parlo anche in rappresentanza dell’Assemblea legislativa che rappresento, continuare nella nostra azione di conservazione della memoria, per non dimenticare la nostra storia. Perché oggi non siamo immuni da responsabilità. E abbiamo il dovere, storico e politico, di affrontare le nuove emergenze che questi tempi ci impongono. Mi preme ricordare che l’Assemblea legislativa contribuisce a mantenere viva la memoria e la storia del nostro Paese con numerose attività e progetti che coinvolgono scuole, enti locali, associazioni e organizzazioni del territorio per favorire la conoscenza degli eventi che hanno caratterizzato l’ultimo secolo della nostra storia, in Italia e in Europa”.

“Per celebrare l’anniversario della Liberazione pur con le limitazioni legate all’emergenza sanitaria- ricorda la presidente del parlamento regionale-, anche questo 25 aprile ci ritroveremo nei luoghi simbolo delle nostre città, perché non possiamo e non vogliamo dimenticare il sacrificio di migliaia di italiani, caduti per la libertà delle generazioni future” .

“La Resistenza- conclude Emma Petitti- ci ha lasciato tanti insegnamenti, ma uno in particolare mi piace ricordare: assieme possiamo scrivere ogni giorno pagine di speranza. Buona Liberazione a tutte e tutti”.

Domenica 25 aprile la presidente Petitti è a Rimini: in mattinata alla cerimonia ufficiale in piazza Tre Martiri; nel pomeriggio all’iniziativa promossa da ANPI che prevede la deposizione di fiori nelle vie cittadine dedicate a partigiani.