Quantcast

La Lega rinnova gli organismi dirigenti. Lorenzo Zandoli referente per la provincia di Ravenna. Morrone: “Classe dirigente di qualità”

Più informazioni su

Giornata di nuove nomine per la Lega romagnola. Il segretario Jacopo Morrone ha riunito a Forlì i nuovi referenti di sezione delle quattro province (Forlì-Cesena, Rimini, Ravenna e Imolese) che rientrano nell’ambito della Lega Romagna e i neo-responsabili dei Dipartimenti.

Il referente della Provincia di Ravenna è Lorenzo Zandoli. Luca Cacciatore è stato nominato referente della sezione di Ravenna, della sezione di Cervia Stefano Versari, della sezione di Lugo di Romagna Fabio Cortesi, della sezione di Faenza Andrea Liverani, della sezione di Russi Maria Marabini e, infine, della sezione di Bagnacavallo, Alfonsine e Fusignano Claudio Baldini. Denny Medri è responsabile della Lega Giovani Ravenna. Del consiglio direttivo regionale fanno parte lo stesso Morrone, la parlamentare Elena Raffaelli e Lorenzo Martino, nel ruolo di amministratore.

Altri ruoli a livello romagnolo sono affidati ad Antonella Celletti, responsabile Enti locali e Accademia Federale, Beatrice Lamio, responsabile dell’organizzazione, Lorenzo Zandoli, responsabile del tesseramento, e Andrea Costantini, responsabile della Lega Giovani Romagna.

“La Lega Romagna – commenta Morrone – può contare oggi su una classe dirigente di qualità, cresciuta negli ultimi anni e di grande esperienza, pronta ad amministrare tutte le località romagnole con una visione chiara del bene comune. Sono persone che lavorano, che stanno in mezzo alla gente condividendone i problemi e cercando di risolverli. Siamo da sempre consapevoli che la qualità amministrativa e politica non può essere improvvisata ma deve essere coltivata con un’adeguata formazione, partendo dalla base. I nuovi dirigenti, insieme ai responsabili dei Dipartimenti, avranno il compito difficile ma entusiasmante di formare le nuove leve e di impegnarsi per il bene delle nostre comunità locali”.

Di seguito, i nuovi responsabili dei Dipartimenti della Lega Romagna

Esteri Marzio Pecci – Rimini
Sicurezza e Immigrazione Daniele Mezzacapo – Forlì
Giustizia Enrico Sirotti Gaudenzi – Cesena
Economia Cristiano Mauri – Bellaria
Infrastrutture e Trasporti Massimiliano Pompignoli – Forlì
Agricoltura e Turismo Massimiliano Pederzoli – Faenza / Bruno Galli – Bellaria
Attività venatorie Ombretta Farneti – Valle Savio
Pesca Andrea Liverani – Faenza
Disabilità Raffaella Rinaldi – Rimini
Lavoro Matteo Zoccarato – Rimini
Istruzione e alla Scuola Maria Marabini – Russi
Editoria e Innovazione tecnologica Stefano Fantinelli – Faenza
Autonomia regionale Nicola Ravagli – Valle Rubicone
Ambiente Paolo Ricci – Valmarecchia
Cultura Roberto Brunelli – Forlì
Giovani Andrea Costantini – Forlì
Tutela del benessere degli animali Marco Casalini – Imola
Sanità Daniele Marchetti – Imola
Attività produttive Roberto Biondi – Modigliana
Difesa Antonio D’Alessio – Bellaria
Energia Enrico Sangiorgi – Ravenna
Politiche per le aree montane Ursula Valmori – Valle del Rabbi
Università Stefano Arduini – Rimini
Seniores Patrizia Acini – Valle Rubicone
Famiglia Matteo Montevecchi – Rimini
Antimafia Nicola Pompignoli – Ravenna
Pari Opportunità Anna Rosa Tarroni – Bassa Romagna
Protezione Civile Gian Marco Monti – Faenza
Sport Denis Togni – Valle Rubicone

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da batti

    speriamo che siano nuovi anche nei comportamenti, dalla damigiana di bossi ai 49 mai trovati fino al film commission, i predecessori non hanno lasciato indietro niente