Quantcast

A Ravenna una nuova lista civica di giovani per Michele de Pascale: si chiama Voci Protagoniste e ha per simbolo un megafono

Più informazioni su

È una lista di giovani, appoggia Michele de Pascale, si chiama “Voci Protagoniste”. È l’ultima nata a Ravenna in questa campagna elettorale tutta incentrata sul civismo, in cui per ora i partiti giocano a nascondersi. La nuova formazione è stata presentata questa sera 7 giugno al Darsenale, alla presenza del Sindaco de Pascale che per una volta tanto si “sente” vecchio. O perlomeno il “meno giovane” del gruppo. Ma largo ai giovani è uno slogan che paga sempre.

Voci Protagoniste nasce dall’idea di Ilario Salvemini – studente di scienze politiche – e portata avanti insieme ad un gruppo di altri giovani di Ravenna, in maniera del tutta autonoma, in cui i “grandi” non hanno messo becco. L’obiettivo è rendere i giovani protagonisti e farli prendere posizione in città, per la città, recuperando il valore positivo della politica. Il nome “Voci Protagoniste” – dicono – è stato scelto per “evocare una pluralità di idee a cui si desidera concedere spazio sociale e politico per esprimersi. Questo insieme di voci racchiude tutte le persone che, nonostante le diversità, si riconoscono e sono unite dagli stessi ideali. Sono le voci che sono state fino ad ora sentite ma non ascoltate, voci non comprese che finalmente diventano protagoniste.”

Questa idea si materializza nel logo della lista, di cui protagonista è il simbolo del megafono, utilizzato per “amplificare il grido di tutte quelle voci rimaste a lungo silenti. Un mezzo che non promuove la protesta ma favorisce dialoghi ricchi di ideali e valori. Uno strumento senza fili che nessuno può spegnere, così come non possono essere spente le voci protagoniste.” Una volta c’erano il megafono, l’eskimo e la protesta. L’eskimo non c’è più – anche perché ormai siamo in estate – sostituito da un abbigliamento molto tranquillo, niente che faccia pensare a una divisa da battaglia. La protesta è in qualche modo ripudiata, perché questi giovani preferiscono dialogare con chi guida la città anziché vedere nel Sindaco la controparte. Resta allora solo il megafono. Simbolo di diffusione di un messaggio, la chiave è molto social. Due i colori del simbolo: “la vitalità del rosa e la vivacità dell’azzurro: due colori che rappresentano gli estremi delle tante e diverse sfumature racchiuse in un unico mondo” dicono i ragazzi.

Voci Protagoniste
Voci Protagoniste

“Pensa. Condividi. Amplifica” è lo slogan scelto per rappresentare Voci Protagoniste. Ecco come viene spiegato: “Tre azioni che racchiudono le tappe principali di un percorso prima individuale e poi collettivo verso la realizzazione di un cambiamento sociale e politico. Pensare: è ciò che ci permette di approfondire noi stessi e di interrogarci su ciò che ci circonda, sviluppando idee, valori e obiettivi. In Voci Protagoniste pensare significa aprirsi a nuovi orizzonti che favoriscono una crescita personale. Da questa apertura deriva una realtà priva di pregiudizi in cui la libertà di espressione è protagonista. Condividere: si tratta di un termine con triplice significato. In primis, indica la possibilità di esternare i propri pensieri affinché raggiungano la collettività. Inoltre, così facendo si ha l’opportunità di confrontarsi con le idee altrui, scoprendo di non essere solə. Infine, tramite l’utilizzo dei social media è possibile compartecipare e sentirsi parte di una grande comunità, partecipando attivamente alla costruzione di una realtà aperta, inclusiva e dinamica.”

Insomma siamo di fronte a ragazzi lontani dall’idea dei bamboccioni e degli spiaggiati che è andata per la maggiore negli ultimi anni. Questi sono impegnati, seri, coscienziosi, attivi. Vogliono essere protagonisti. Lasciare un segno. “Non siamo qui solo per partecipare” dice Ilario.

Il Sindaco de Pascale se li coccola con gli occhi ed è pronto a portarli al tavolo del programma dove faranno sentire la loro voce. Con quali proposte concrete è ancora presto per dirlo. Per ora c’è solo una dichiarazione d’intenti e un obiettivo sopra tutti gli altri: fare in modo che i ragazzi di Ravenna restino o tornino a Ravenna portando il loro contributo di idee e innovazione alla crescita della città. Evitare la fuga di cervelli ravennati sarebbe già un successo: è questo il primo pensiero di Voci Protagoniste. Anche per questo de Pascale è sicuro che l’avventura di questi giovani non si concluderà ad ottobre.

Come è emerso dalle dichiarazioni dei candidati presenti, «l’intento della lista è quello di concedere spazio sociale e politico a chi finora non ha avuto l’occasione di diventare parte attiva della cittadinanza… Voci Protagoniste si pone come punto di riferimento per chi, in questi anni, non si è sentito rappresentato dall’amministrazione locale e dai partiti esistenti, presentandosi come una lista che guarda al futuro di Ravenna con un occhio critico e consapevole, interessata a esprimere appieno tutto il potenziale della città.”

Hanno partecipato all’evento oltre al sindaco Michele de Pascale, il capolista di Voci Protagoniste Ilario Salvemini e i candidati Giada Bona, Francesco Miserocchi, Francesco Vuocolo, Letizia Belli.

Voci Protagoniste

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sesto Bissi

    Care voci protagoniste girate x ravenna negozi chiusi terribili e pericolosi cordoli dove speriamo nessuno di notte specialmente quei ragazzi di voi che in motorino fanno consegne vedi davanti ex macello e via san mama quindi rappresentate chi ha fatto della cementificazione senza verde e ha creato ingorghi dove già Il traffico era caotico avete consapevolezza di questo?

  2. Scritto da enki

    piccole falangi pd crescono

  3. Scritto da Alex

    Care “Voci Protagoniste”, se volete davvero essere protagoniste di questa città, chiedetevi che fine ha fatto la CMC di Ravenna, storica impresa di costruzioni dal 1901. Sembra che a nessuno importi un fico secco del destino sia dell’impresa sia dei dipendenti (i pochi rimasti)

  4. Scritto da g.a.

    E SI RIPARTE CON LE LISTE CIVETTA… E BASTA PER PIACERE!!!

  5. Scritto da Riccardo

    Ma il DePa riesce ad essere in ogni posto in questo periodo, c’è nelle foto delle liste, in quello degli avvenimenti, in dapertot! Oppure sono dei cartonati

  6. Scritto da agi62

    Ben vengano i giovani con la voglia di fare, anche se invece di uno studente in scienze politiche ci vorrebbe uno in “scienze di come far funzionare una città”, però se vogliono essere credibili non devono appoggiare un Sindaco che per la città non ha fanno un gran ché.
    Voglio sperare che non siano i nuovi poltronari.
    Se non si è capito sono deluso di tutta la politica e non ho speranza che le cose migliorino.

  7. Scritto da Lucio

    I commenti (che han superato il filtro?) sono (alle ore 9.50 del 9 giugno, nda) al 100% critici o scettici.
    Non è statisticamente significativo ma rende comunque l’idea…