Quantcast

Stagione secca, diminuzione acqua nella Valle della Canna. Ferrero (FI): “Occorre progetto per mantenere equilibrio idrico”

Alberto Ferrero, Portavoce Provinciale Fratelli d’Italia, è intervenuto in merito alla diminuzione dell’acqua nella Valle della Canna con l’arrivo della stagione secca. Ferrero asserisce infatti che quasi tutti gli anni, durante la stagione secca, la Valle della Canna tende a vedere diminuire il livello dell’acqua con potenziale rischio per le specie sia di pesci che di uccelli presenti. “Ricordo quanto avvenuto nell’estate del 2019 quando le acque si abbassarono talmente tanto che l’ambiente, divenuto malsano, provocò una epidemia di botulino che decimò la fauna della valle” afferma Ferrero, aggiungendo che “Attualmente siamo all’inizio della stagione secca e, per evitare che episodi del genere si ripetano, sarebbe importante che già adesso si mettessero in pratica tutte quelle azioni atte a mantenere un giusto e necessario equilibrio idrico.

Attualmente la valle non ha un approvvigionamento di acqua costante, infatti, alcuni anni fa ne era stato previsto e realizzato uno che tuttavia risultò subito sbagliato, poiché faceva affluire acqua salata in luogo di quella dolce e per questo fu abbandonato. Al suo posto si ritornò ad utilizzare la canaletta dell’Anic, la quale, non alimentando continuativamente la valle, ma solo per alcuni periodi dell’anno, può avvenire, come nel 2019, che l’acqua prelevata non sia sufficiente.

Se si vogliono valorizzare le nostre zone umide, è necessario inserirle all’interno di un progetto coerente che preveda tutta una serie di opere, quali una alimentazione continua dal Lamone sia della Valle della Canna che delle Punte Alberete, discorso simile andrebbe fatto anche per la Piallassa, infatti, fintanto che non si predisporrà una chiusa nella Baiona per impedire l’ingresso indiscriminato dell’acqua di mare, anche quella valle continuerà ad avere uno squilibrio fra l’acqua dolce e quella salata. Queste iniziative sono necessarie se si vorrà rendere viva e prospera un’area umida da troppi anni non valorizzata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.