Quantcast

Cacciatore e Zandoli (Lega): Parchi e degrado urbano, casi eclatanti nelle frazioni del forese

Più informazioni su

I leghisti ravennati Luca Cacciatore e Lorenza Zandoli puntano l’attenzione sulle situazioni di degrado nei parchi delle frazioni del forese.

“Sono numerose le segnalazioni di degrado pervenute ai nostri contatti da parte di residenti stanchi e rassegnati. Sono sempre più frequenti situazioni quali bivacco, sporcizia, schiamazzi che disturbano la quiete pubblica, danni ai giochi e situazioni a volte peggiori come lo spaccio di stupefacenti.  Piccoli esempi sono i parchi Masih Iqbal di Mezzano e il parco Gian Maria Volonté di Camerlona ma l’elenco è lungo” spiegano i leghisti.

“Tra questi troviamo eclatante il caso di Camerlona. Dopo ripetute segnalazioni, il 16 luglio 2020, il Presidente del Consiglio territoriale (PD) aveva ricevuto riscontro per valutare il possibile trasferimento dell’area giochi dal parco Volontè al parco di via Don Pietro Pellicciari a causa dei forte disagi creati da gruppi di teppisti adolescenziali che frequentavano l’area vandalizzando attrezzature comunali e private. La nuova collocazione risolverebbe i problemi sopra riportati e garantirebbe pace e serenità dei residenti nelle vicinanze, ma tutto questo però ancora non è avvenuto e i disagi ai residenti restano” spiegano i leghisti.

Questo succede quando manca la volontà politica di affrontare una problematica, tutto questo non è più tollerabile e la Lega Ravenna si prenderà carico di risolvere il prima possibile gli errori della giunta PD uscente, a scopo di tutelare i cittadini onesti e le famiglie – concludono -. Nei primi 100 giorni della nuova giunta con Filippo Donati Sindaco metteremo al primo posto “le cose da fare subito”, tra cui la messa in sicurezza, una programmazione seria dello sfalcio dell’erba, l’illuminazione adeguata, il ripristino del decoro ed il controllo di tutti quei parchi dimenticati da troppi anni dalla giunta De Pascale.”

Più informazioni su