Quantcast

Nella lista di Ravenna Coraggiosa anche un pezzo di Ravenna in Comune e Sinistra Italiana: raggiunto l’accordo

Più informazioni su

Avevano fatto un appello il 24 giugno per cercare di fermare la macchina della campagna elettorale a sinistra e tentare un rassemblement radicale che confluisse nella coalizione di de Pascale. Non ci sono riusciti e alla fine hanno optato per il piano B, cioè per un accordo con Ravenna Coraggiosa. È questo il senso del comunicato di oggi dal titolo significativo “una sinistra unita per Ravenna in Ravenna Coraggiosa” .

“Il 24 giugno scorso, una parte della sinistra ravennate che aveva dato vita nel 2016 a Ravenna in Comune, ha promosso e sottoscritto  il Manifesto per una sinistra ampia, forte e coesa al governo di Ravenna, firmato da E’Viva, Circolo “Laura Conti” e Sinistra Italiana Ravenna, oltre che da 44 cittadine e cittadini provenienti da varie esperienze civiche. – si legge nella nota – Ci chiedevamo se fosse possibile la confluenza di percorsi distinti, segnati da differenze ma anche dalla comune consapevolezza che la nostra città debba diventare capitale della dignità del lavoro, della transizione ecologica e dell’inclusione sociale. Abbiamo apprezzato la risposta di apertura e coerenza di Ravenna Coraggiosa che nel frattempo aveva consolidato con le “idee coraggiose” una visione di Ravenna cui abbiamo sempre guardato con attenzione. Da allora, è iniziato un percorso di dialogo e confronto con Ravenna Coraggiosa, che ha determinato le condizioni per la confluenza in quel percorso  e la presentazione di una lista comune fra le diverse esperienze alle amministrative di ottobre. Siamo felici di essere arrivati ad una sintesi né semplice, né scontata, considerata la nostra collocazione all’opposizione negli ultimi 5 anni.”

“È stato un percorso vero, in cui abbiamo confrontato programmi, obiettivi, e la nostra visione della città, e che ci porta a chiedere a chi ha apprezzato il nostro percorso di sottoscrivere l’appello per una Ravenna Coraggiosa. Siamo convinti che da oggi sia più forte la Ravenna solidale, quella fatta di persone che come noi hanno a cuore la giustizia sociale, i diritti umani e civili, la cultura diffusa, l’ambiente. Vogliamo dare forza e sostanza ad un progetto di sinistra per la città, a sostegno della candidatura del Sindaco Michele de Pascale, e siamo certi che unire le forze in questa direzione sia un passo importante per battere le forze di destra che ci vogliono sempre più chiusi, impauriti, ripiegati nell’individualismo. Da oggi inizia quindi il nostro percorso comune e la sfida per coinvolgere cittadini e cittadine nel nostro progetto per una Ravenna inclusiva, verde, solidale” conclude la nota.

Più informazioni su