Quantcast

Per la Buona Politica Lugo: “Criticità del servizio idrico e fognario in conseguenza degli  eventi climatici”

Più informazioni su

Le frequenti rotture alle condotte idriche, i disservizi e disagi  dopo eventi piovosi importanti e allagamenti ad abitazioni, infrastrutture, edifici pubblici e privati, strade, piazze e vaste aree scoperte sono da imputare esclusivamente al cambiamento climatico? – domandano Roberta Bravi  e Silvano Verlicchi del Gruppo Consigliare Per la Buona PoliticaGli studiosi dei fenomeni avvertono da tempo che occorre provvedere ad introdurre sistemi correttivi per mitigare gli effetti negativi a cui sempre  più frequentemente assistiamo. Nel territorio lughese gli eventi funesti si stanno verificando da molti anni, spesso si ripresentano negli stessi punti, ragione per cui il Gruppo Consigliare Per la Buona Politica ha presentato al Comune di Lugo una interpellanza per conoscere lo stato manutentivo delle caditoie, delle reti fognarie bianche e di quelle miste, degli impianti di sollevamento delle acque di origine meteorica e dei vari impianti riguardanti il servizio idrico”.

Bravi e Verlicchi ricordano che “che esiste una convenzione tra il gestore Hera e Atersir di Ravenna , di cui fanno parte tutti i Sindaci della Provincia,  sottoscritta nell’anno 2005 e integrata nel 2018 la quale  regola le azioni manutentive che hanno come scopo principale quello di mantenere il buon funzionamento di tutti gli elementi del servizio. Nel territorio del comune di Lugo le reti acquedottistiche e fognarie probabilmente sono tecnicamente inadeguate a svolgere le funzioni cui sono chiamate, in considerazione del progressivo e inesorabile invecchiamento in assenza di investimenti e di adeguata manutenzione che hanno portato all’aumento dei disservizi, delle rotture e degli allagamenti. Tutto ciò sta comportando un aggravio dei costi di pronto intervento per le riparazioni dei guasti, dispersione enorme di quantitativi di acqua potabile e danni provocati all’utenza che deve sostenere le spese per le riparazioni”.

“Nella convenzione in essere è previsto che il gestore deve garantire per le reti affidate in gestione livelli minimi di servizio rispettando un  programma di pulizia annuale ma garantendo una frequenza maggiore per le caditoie a più elevato rischio di intasamento e comunque secondo il calendario definito con l’Amministrazione Comunale. Sono inoltre regolamentati interventi di manutenzione ordinaria e programmata, di manutenzione non programmata e straordinaria che si effettua anche  sulla base delle segnalazioni che  l’ Amministrazione Comunale presenta al Gestore. Molti investimenti programmati da diversi anni  e inseriti nella pianificazione economica per il territorio del comune  di Lugo non sono stati avviati o pienamente realizzati da parte del gestore Hera . Il gruppo Consigliare Per la Buona Politica ha chiesto quindi un preciso impegno alla Amministrazione affinché sia assicurato nel prossimo biennio l’avvio dei lavori previsti , garantita la manutenzione e la pulizia delle reti allo scopo di ridurre le criticità nelle zone più a rischio e rispettato pienamente il contenuto della convenzione per la gestione del servizio idrico integrato” chiudono Bravi e Verlicchi.

 

Più informazioni su