Rifiuti a Lido Adriano e lavori sul ponte di via Baiona: due interrogazioni di Nicola Grandi (Viva Ravenna)

Più informazioni su

Con una interrogazione al sindaco di Ravenna con richiesta di discussione e risposta in consiglio comunale Nicola Grandi (Viva Ravenna) chiede perché sono fermi i lavori sul ponte 118 di via Baiona? “Il ponte 118, installazione a 5 campate con la parte centrale in acciaio realizzato su via Baiona, collegamento vitale per i residenti di Porto Corsini e Marina Romea, è stato chiuso per i lavori necessari al suo ripristino in prima battuta “a singhiozzo” e poi (solo dopo le proteste di residenti, turisti e rappresentanti politici) in modo “definitivo” per l’insediamento di un cantiere che dovrebbe avere la durata di circa 6 mesi, a partire dal 7 ottobre alla fine di marzo. Il ponte si presenta oggi transennato ma l’area risulta in stato di totale abbandono. Considerato il sacrificio richiesto a residenti, lavoratori e turisti, obbligati a percorrere molti chilometri aggiuntivi per raggiungere le località dei lidi nord, disagio peraltro solo parzialmente limitato dalla riduzione dei costi per l’utilizzo del traghetto (riduzione oltretutto non estesa a tutte le località).”

Dopo questa premessa, Grandi ha verificato personalmente “come per più giorni il cantiere risulti effettivamente deserto e non presidiato” e chiede al sindaco di Ravenna “se sia a conoscenza dei fatti, se siano state fatte verifiche in tal senso e comunque per quale motivo si stia verificando tale situazione; come intenda gestirla, considerando che ogni giorno senza lavori è un giorno in più di disagio per i cittadini, in un cantiere per limitare i disagi dovrebbe essere operativo h 24; se non sia il caso (soprattutto) una volta per tutte aprire una riflessione seria su un sistema di controllo di tutti i lavori pubblici (sia quelli oggetto di appalto continuativo che sui singoli cantieri) per fare sì che situazioni come queste vengano individuate con puntualità e direttamente da rappresentanti dell’amministrazione a ciò dedicati anziché affidarsi alle lamentele dei cittadini o attendere le segnalazioni di politici e/o rappresentanti di istituzioni.”

ABBANDONO DI RIFIUTI SISTEMATICO A LIDO ADRIANO

“Nelle immediate adiacenze dei cassonetti dei rifiuti situati nella località di Lido Adriano in particolare nel viale Manzoni, parcheggio orti comunali, via Caravaggio, viale Rembrandt e viale Petrarca vengono ripetutamente e sistematicamente abbandonati rifiuti sanitari come water, bidet, lavandini, boiler, e comunque scarti e residui di lavori edili ed idraulici in genere. In taluni casi i rifiuti vengono anche distrutti sul posto, creando disservizi e rischi anche per chi transiti con veicoli. Considerato che i fatti accadono da mesi e non rappresentando più un evento eccezionale si può facilmente immaginare siano riferibili alla stessa persona; verificato come l’area da controllare sia tutto sommato ridotta, delimitata e ben identificata interrogo il sindaco di Ravenna, per chiedergli se intenda provvedere alle verifiche, ai controlli ed alle sanzioni del caso con prontezza, intervenendo attraverso l’installazione di fototrappole o con metodi alternativi (pattugliamenti) al fine di identificare i responsabili e porre fine a quello che come sopra detto non è più un caso sporadico.” Così Nicola Grandi.

 

Più informazioni su