Quantcast

Procede il percorso del Piano territoriale di area vasta. De Pascale: “riferimento per la pianificazione comunale”

Con la validazione della documentazione preliminare da parte del Presidente della Provincia di Ravenna procede il percorso per passare dal vecchio Piano territoriale di coordinamento provinciale (PTCP) al Piano territoriale di area vasta (PTAV), così come previsto dalla Legge regionale 24/2017, che segue il passaggio della Provincia ad Ente di secondo livello.

“L’area vasta, rappresentata dal territorio provinciale – commenta il presidente della Provincia di Ravenna Michele de Pascale – costituisce la dimensione idonea per perseguire efficacemente gli obiettivi indicati dalla legge regionale: sostenibilità ambientale, equità e competitività del sistema sociale ed economico”.

“Il Piano territoriale di area vasta costituirà dunque un riferimento per la pianificazione comunale al fine di contenere il consumo di suolo in favore della rigenerazione urbana, della valorizzazione del territorio e del paesaggio, della tutela dello spazio agricolo, della mitigazione e adattamento al cambiamento climatico e alle minacce fisiche e funzionali che lo accompagnano” prosegue de Pascale.

Inoltre la Provincia di Ravenna intende riconoscere al PTAV un ruolo di coordinamento per le politiche urbanistiche comunali per riuscire a creare nuove opportunità. “Il ruolo della pianificazione territoriale ed in generale del governo del territorio – continua il presidente della provincia – non può prescindere dall’interazione tra strumenti territoriali e programmazione sovralocale. Sempre di più infatti si chiede alla pianificazione di essere future-oriented, non tanto per prevedere le trasformazioni spaziali quanto per indirizzarne le possibili traiettorie. In questo contesto in continua evoluzione, il Piano territoriale di area vasta può essere lo strumento adeguato per delineare un quadro di possibilità, indicando così alle amministrazioni locali una serie di opportunità”.

“La Provincia ha già attivato un percorso fortemente partecipato e condiviso che va oltre agli adempimenti di Legge, ed è per questo che ha sottoscritto un Protocollo di intesa con la Regione per attivare forme di collaborazione e di sperimentazione finalizzate al percorso di formazione e approvazione del PTAV, al tempo stesso ha costituito dei tavoli di lavoro che hanno coinvolto i Comuni e le Unioni dei Comuni della nostra Provincia. Dopo la validazione della documentazione preliminare questo percorso proseguirà attraverso le attività di consultazione e partecipazione che si avvieranno nelle prime settimane del 2022.