Quantcast

In Commissione a Palazzo Merlato la petizione di LpRa firmata da 447 cittadini contro gli “accampamenti abusivi di nomadi”

Più informazioni su

Lista per Ravenna informa che venerdì 21 gennaio, alle ore 15.30, presso Palazzo Merlato in Piazza del Popolo a Ravenna, nell’aula del Consiglio comunale, avrà luogo una seduta della commissione consiliare n. 1: “Affari istituzionali e Sicurezza”, convocata per discutere la petizione di Lista per Ravenna (allegata), sottoscritta da 447 cittadini, prima e secondo firmatari Elisa Frontini e Michele Moretta, intitolata: :“Accampamenti abusivi disdicevoli di nomadi e giostrai. Il sindaco imponga il rispetto della legge e dell’ordine”. Si può assistere alla seduta tramite la pagina facebook del Comune di Ravenna.

Le richieste avanzate al sindaco dai sottoscrittori della petizione sono le seguenti: revoca ai nomadi della residenza anagrafica fittizia in via dell’Anagrafe; individuare per lo stazionamento dei loro mezzi un luogo esterno ai quartieri e alle zone abitate; “applicare loro il cosiddetto “Daspo urbano”, disposto dall’art. 4 del nuovo regolamento della Polizia locale di Ravenna, provvedendo, come dice la legge nei casi di stanziamento abusivo recidivo, all’allontanamento dal luogo fino a sei mesi, che sale fino a due anni per le persone condannate in secondo grado per reati contro la persona o il patrimonio commessi negli ultimi cinque anni.”

Riguardo ai giostrai la petizione chiede di “effettuare, sulla base delle autorizzazioni loro concesse per svolgere la propria attività nel territorio comunale in determinati luoghi e periodi, controlli serrati della Polizia Locale sulla sosta dei loro mezzi nel parcheggio di via Medulino indicato dal Comune, affinché non si prolunghi oltre il termine di volta in volta stabilito; quando ciò succeda, disporre l’allontanamento forzato di tali mezzi dal parcheggio e imporre sanzioni adeguate, non autorizzando agli inadempienti ulteriori periodi di esercizio giostraio nel comune di Ravenna; in ogni caso, il Comune individui al più presto anche per loro, come promesso da anni, un luogo di stazionamento regolare diverso da via Medulino, che sia esterno agli abitati.”

Petizione LpRa nomadi – autunno 2021

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da batti

    voglio vedere anchio trovare il poste esterno adeguato, trovarte le barricate. il daspo urbano, “lè una simpierea”se non se n e vanno cosa ci fanno? salvini voleva demolire i campi nomadi, questi li vogliono fare. magari sono gli stessi, questo è un problema irrisolvibile, al limite lo sposti

  2. Scritto da AM

    Scusa batti.
    Nelle tue quattro righe c’è una decina di contraddizioni. Metti, prima di tutto, ordine alle tue idee.

  3. Scritto da batti

    AM quali??

  4. Scritto da ba

    dove sarebbe il “luogo esterno fuori dai centri abitato?????”sarei interessato