Quantcast

Ok da commissione Economia a Zona Logistica Semplificata ER

La zona logistica semplificata (Zls) dell’Emilia-Romagna ha ottenuto l’approvazione anche della Commissione Politiche Economiche. Il parere, rilasciato alla Commissione Territorio e Ambiente titolare dell’esame del provvedimento predisposto dalla Giunta e che dovrà essere trasmesso al Governo, è stato espresso nella riunione odierna della Commissione presieduta da Manuela Rontini.

Il progetto, che per il nostro territorio è incentrato sul porto di Ravenna, prevede un’estensione di quasi 5mila metri quadrati in tutta la Regione. All’interno di queste zone si attueranno azioni di semplificazione amministrativa, incentivazioni fiscali, doganali e finanziarie finalizzate a promuovere lo sviluppo del sistema produttivo e logistico territoriale per le imprese in essa insediate e per attrarre l’insediamento di nuove realtà e nuovi investimenti.

Il relatore di maggioranza Gianni Bessi (Pd) ha ricordato l’iter del provvedimento, “che porta numerose zone produttive e molti centri intermodali e logistici a gravitare intorno al porto di Ravenna con una serie di facilitazioni e sgravi che verranno puntualmente definiti dai Ministeri competenti”. Più sfumato il giudizio del relatore di minoranza Fabio Rainieri (Lega), il quale ha richiamato l’importanza per le province occidentali dell’Emilia-Romagna di poter essere incluse nella ZLS dei porti del Mar Ligure con cui sono strettamente in relazione “con le medesime condizioni e facilitazioni garantite alla Zona Logistica semplificata della nostra Regione”. Nel dettaglio del Piano Strategico collegato alla proposta di istituzione di ZLS, poi, Rainieri si è detto dubbioso perché “non sono state assolutamente specificate cifre e grandezze per le facilitazioni che dovrebbero essere messe in campo a livello regionale e che dovrebbero affiancare quelle ordinarie del governo. “Aspettiamo -ha concluso Rainieri- le eventuali proposte della Giunta per valutare al meglio il provvedimento in vista della sua discussione nella seduta dell’Assemblea legislativa della prossima settimana”.

In conclusione di lavori l’Assessore a mobilità e trasporti, infrastrutture, turismo, commercio Andrea Corsini ha specificato che “ci avviciniamo al termine di un lavoro molto importante per lo scenario economico regionale”. Corsini ha poi ricordato come in questa prima fase la preoccupazione sia consistita nel definire il perimetro strategico della ZLS e “solo dopo l’approvazione puntuale da parte del governo di tutte le misure che abbiamo previsto, vi sarà un ragionamento sulle cifre che metteremo in campo per la creazione di questa zona che includerà anche aree di zone franche intercluse”.