Quantcast

Riolo Terme. Elezioni comunali del 12 giugno, presentate le liste: sono diventate quattro

Federica Malavolti, Giovanni Gallinucci e Mirko De Carli trovano al tavolo anche Alan Giagni.

Liste di candidati (quasi) con sorpresa. Perché a volere amministrare il Comune di Riolo Terme sono dalla mattina di sabato 14 maggio quattro candidati sindaci con altrettante squadre di candidati al ruolo di consigliere comunale per la legislatura che inizierà il 14 giugno e si chiuderà nella primavera del 2027.

Al rintocco del mezzogiorno odierno, l’Ufficio Elettorale di Via Aldo Moro 2 si è trovato a esaminare la quaterna: “Riolo Terme per la Comunità” con candidata sindaca Federica Malavolti (ossia il centrosinistra civico sostenuto da Partito democratico, Coraggiosa e Italia Viva); “Riolo nel Cuore” con candidato sindaco Giovanni Gallinucci (l’area civica cattolica di centrodestra appoggiata da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia); “Lista per Riolo Terme – Il Popolo della Famiglia” d’area cattolica che candida a sindaco il suo unico consigliere uscente Mirko De Carli; “Riolo libera” che punta sul candidato sindaco Alan Giagni.

Riolo nel Cuore_Logo

Il logo di Riolo nel Cuore

Il 38enne Giovanni Gallinucci, nella vita autista di pullman in un’azienda di trasporti locali, chiederà i voti per sé e per la lista “Riolo nel Cuore” alle numerose persone che lo conoscono nella Città d’Acque per essere attivo nel mondo parrocchiale e per essere stato consigliere comunale d’opposizione giovanissimo durante il primo mandato della sindaca Emma Ponzi (Pd, 2002-2007; poi 2007-2012) che precedette l’attuale primo cittadino Alfonso Nicolardi (Pd, 2012-2017, poi 2017-2022).

I candidati a essere consiglieri comunali di “Riolo nel Cuore” sono Beatrice Mazzanti (nata a Faenza il 3 maggio 1982), Claudio Pirazzoli (nato a Senigallia il 20 maggio 1951), Leonardo Frassineti (nato a Faenza l’11 febbraio 1999), Stefano Barbieri (nato a Faenza il 30 maggio 1968), Silvia Randi (nata a Imola il 18 ottobre 1965), Angelo Liverani (nato a Brisighella l’8 giugno 1950), Rita Baffi (nata a Taranto il 3 gennaio 1958), Francesco Armiento (nato a Castel Bolognese il 19 febbraio 1967), Anna Nunziato (nata a Portici il 3 maggio 1962), Giuliano Garavini (nato a Ravenna il 9 novembre 1959), Gabriella Agoston (nata a Budapest l’8 agosto 1953), Manuele Pirazzoli (nato a Lugo il 10 novembre 1999). Dalla prossima settimana Gallinucci e “Riolo nel Cuore” daranno il via agli incontri pubblici per illustrare i candidati e il loro programma di governo per il prossimo quinquennio.

Giovanni Gallinucci

Giovanni Gallinucci

In corsa per la carica di sindaco c’è Mirko De Carli, il quale già a dicembre aveva annunciato di presentarsi alla consultazione del 12 giugno con “Lista per Riolo Terme – Il Popolo della Famiglia”. Come alle elezioni per il Comune di Ravenna nel 2021 e a differenza di quelle per Faenza nel 2020, non è stata trovata un’intesa con il centrodestra e i relativi civici: in pratica è annunciato uno scontro “in casa” con l’altro cattolico della partita Giovanni Gallinucci.

“So chi è, ma non lo conosco personalmente – dichiara De Carli -. Sapeva benissimo quello che stavamo facendo, perché siamo attivi da mesi dopo avere illustrato il nostro percorso ed eravamo disponibili a parlare con tutti. Ho l’impressione che siano per lo più mosse per creare disturbo anziché di proposta con ambizioni di risultati elettorali”.

I candidati consiglieri sono: Fabio Pelosio (nato a Torre del Greco il 26 ottobre 1977), Carmine Annunziato (nato a Fontegreca il 9 luglio 1975), Abas Garxenaj (nato Permet in Albania il 27 novembre 1981), Luca Iengo (nato a Torre del Greco il 21 agosto 1958), Daniele Ferretti (nato a Faenza il 6 luglio 1955), Sara Santi (nata a Ravenna il 17 giugno 1982), Alessandra Melandri (nata a Ravenna il 19 luglio 1963), Marcello Baldini (nato a Ravenna il 18 novembre 1970), Carla Lodi (nata a Forlì il 4 marzo 1969), Carlotta Toschi (nata a Bologna il 5 novembre 1983).

Fuori dagli schemi “classici”, dopo essere stata accompagnata nelle ultime settimane da voci (“rumors” in italiano…) che si rincorrevano per Riolo, si è presentata, con una sessantina di firme autenticate e accettate, la lista civica “Riolo libera” con candidato sindaco Alan Giagni, riolese doc noto anche come “Bonzo”, fondatore e proprietario, nonché direttore artistico di “Romagna Showtime”, agenzia di spettacolo che da anni realizza concerti ed eventi all’insegna del motto “Se vuoi farlo, noi lo renderemo possibile”, ideato dallo stesso Giagni ed ora trasportato in ambito politico. La lista nasce con l’intento di portare avanti la protesta nei confronti della politica tradizionale. Composta in gran parte da riolesi, la lista guidata da Giagni trae ispirazione dalla “Federazione Terza Repubblica”, movimento nato alla fine del 2021 criticando un’Italia “che ormai scricchiola stritolata da un sistema che si sta sgretolando sotto la scure di decisioni che ignorano il rispetto, i diritti, le esigenze dei lavoratori, delle famiglie, delle scuole”.

Riolo Libera Logo

Logo di Riolo libera

I candidati consiglieri sono: Dario Ronchi (nato a Riolo Terme il 26 marzo 1956), Franco Lanzoni (nato a Faenza il 26 aprile 1971), Andrea Babini (nato a Faenza il 3 febbraio 1978), Paola Franco (nata a Faenza il 18 luglio 1974), Paul Battisti (nato a Brighton UK il 20 agosto 1968), Manuela Diac (nata in Romania il 19 giugno 1975), Matteo Di Lorenzo (nato a Strasburgo F il 9 febbraio 1975), Jarno Socini (nato a Carpi l’8 maggio 1976), Manuela Marendon (nata a Ravenna il 13 settembre 1972), Fernando Morgante (nato a Le Locle CH il 20 febbraio 1975).

Giagni Bonzo

Alan Giagni

Per la consultazione di domenica 12 giugno si voterà dalle 7 alle 23 nei seggi posti in città e nelle frazioni di Isola, Borgo Rivola e Cuffiano: oltre alla scheda per le elezioni comunali a ciascun elettore verranno consegnate le cinque schede relative ai referendum sulla Giustizia.

Essendo un Comune con meno di 15.000 abitanti (circa 5.700), Riolo Terme potrà proclamare il suo nuovo sindaco (o sindaca) assieme ai Consiglieri al termine dello spoglio delle schede: non ci sarà ballottaggio. Alle 14 del giorno successivo prenderanno il via le operazioni di scrutinio per le elezioni comunali: il nuovo sindaco/a sarà noto/a tra le 15.30 e le 16.30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.