Potere al Popolo Ravenna: sul rigassificatore a Piombino le proteste di piazza, e a Ravenna?

Più informazioni su

“A Piombino il 1° luglio, la popolazione, i comitati, le forze politiche tornano nuovamente in piazza in una manifestazione alla quale, naturalmente, Potere al Popolo sarà presente. Ma non si tratta solo di impedire che un rigassificatore galleggiante di 300 metri venga posizionato nel porto di Piombino accanto ai traghetti per l’Isola d’Elba, dentro una città di 30mila abitanti. Si tratta di molto di più. Questo governo dei “migliori”, questo governo che va avanti per decreti, questo governo senza opposizione in parlamento tranne pochissimi deputati e senatori, sta modificando l’assetto democratico del nostro paese. I decreti legge chiamati Concorrenza e Semplificazioni stanno riducendo i controlli ambientali, paesaggistici e istituzionali sulle grandi opere, come parte integrante del PNRR, ovvero il Piano di rinascita e resilienza. Questi decreti sono richiesti dall’Unione Europea per concedere i finanziamenti. Senza queste leggi l’Unione Europea non paga. Non ci sarà  quindi nessuna Valutazione di Impatto Ambientale per il rigassificatore di Piombino, ma anche nessuna autorizzazione sulla sicurezza dell’ormeggio della Capitaneria di porto e anche nessuna valutazione di impatto strategico della pericolosità di questa nave per la popolazione di Piombino. La stesse procedure che immaginiamo saranno applicate anche a Ravenna. Stesse situazioni perciò ma risposte locali diverse. A Brindisi e a Piombino, altre sedi potenziali dei rigassificatori, Sindaci, Consigli comunali, partiti, associazioni, sindacati e popolazione hanno espresso pareri totalmente sfavorevoli alla realizzazione di questi impianti. Da noi invece “tutti insieme appassionatamente” con la grande ammucchiata di partiti di maggioranza e opposizione in Consiglio comunale che fanno a gara per mostrarsi più favorevoli e amici dei pasdaran dell’estrazione e dell’uso del fossile.”

Così in una nota Potere al Popolo Ravenna che poi mette in croce soprattutto Ravenna Coraggiosa. “Vogliamo stendere un pietoso velo sulla coerenza dei “Coraggiosi” e sui comunicati di precisazione di Sinistra Italiana (parte integrante delle liste Coraggiose alle ultime elezioni regionali e comunali): ricordiamo alla cittadinanza come erano “ambientalisti” durante la campagna elettorale di un anno fa al momento di raccogliere i voti. Vergognatevi! se ancora sapete cosa è la vergogna… Invece come Potere al Popolo Ravenna, con la coerenza che ci contraddistingue da sempre, siamo in un altro campo. In quello pronto a mobilitarsi contro questa ulteriore scelta di potenziare il mega polo dell’Oil&Gas a Ravenna.Vogliamo una transizione ecologica vera che superi il consumo del fossile. Vogliamo salvaguardare i processi democratici di decisione, perché vogliamo salvaguardare le leggi che ci sono attualmente, contro ogni forma commissariale. Vogliamo cambiare la politica energetica di questo paese e uscire dalle logiche emergenziali. Vogliamo che i cittadini possano decidere il loro futuro e partecipare alla stesura dei Piani energetici nazionali, regionali e locali, perché l’energia è un bene comune che va protetto e valorizzato con la partecipazione. Vogliamo che si affronti davvero l’unica grande emergenza globale con l’abbandono del nostro modello di sviluppo capitalistico, che ci sta portando alla distruzione, e far nascere un nuovo modello di democrazia economica, civile ed ecologica, utile per tutti e che non sfrutti più né l’uomo né l’ambiente.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da garbino

    Invece di fare discorsi fumosi e pieni di retorica ad uso di un elettorato fortunatamente assai limitato numericamente, datevi da fare affinché i progetti dell’eolico e fotovoltaico in mare arrivino a compimento e i lavori abbiano inizio. Altrimenti prendete la clava, rinunciare alle auto, alla luce, al riscaldamento e anche al computer che vi ha permesso di scrivere le baggianate di cui sopra e tornate alla preistoria. Ma voi, come le pagate le bollette?

  2. Scritto da garbino

    Anzi a rileggere meglio il vostro comunicato sono proprio minchiate!

  3. Scritto da Giovanna Montanari

    Unico voto contrario quello dei 5 stelle

  4. Scritto da Anna

    Se non sbaglio, credo che siamo in piena emergenza dal punto di vista energetico, forse bisognava battere i pugni sul tavolo quando si era dipendenti dal gas e petrolio della Russia, e per i vari politicanti che abbiamo mandato a Roma e in regione forse qualche errore lo hanno fatto, non sono pagati solo per fare delle chiacchiere o dire solo dei si, ma per decenni a nessuno è venuto in mente di chiedere spiegazioni del loro operato sia di tutela ambientale, che di rinnovabili, basta guardare anche il problema della carenza di acqua, e sono ormai 3 anni che questo problema esiste, ma le soluzioni arriveranno solo da oggi in avanti, ma in che mondo vivono i politici ? Li abbiamo viziati ora basta abbiamo bisogno di persone competenti oneste e di buon senso in tutti i settori

  5. Scritto da Porter

    E soprattutto meno fesserie tipo quella della consigliera regionale della Toscana Silvia Noferi che paventa un missile di Putin sulla nave.
    Se accadesse il problema di Piombino sarebbe il minore

  6. Scritto da Giovanni lo scettico

    Si vede che a Ravenna siamo più intelligenti.

  7. Scritto da Giovanna Montanari

    S-garbino vai a Piombino a dare le stesse offese inutili a tutta la popolazione, x vedere cosa ti rispondono. E abbi il coraggio di firmarti come fa potere al popolo e come faccio io!

  8. Scritto da Ermes

    Sono riuscito a contare “Vogliamo…” per sei volte; mi sono perso in che modo proporreste di farci trascorrere i prossimi mesi estivi/invernali al fresco/caldo, davanti al televisore e con condizionatori e frigoriferi funzionanti.
    Mi ricordate un tipo che scrisse: “parlatene, nel bene o nel male, l’importante é che ne parliate”.
    Vi si addice!

  9. Scritto da artemio

    Potere al Popolo mi pare molto coerente invece! Sostiene l interesse di coloro di cui siamo diventati dipendenti ( non solo energeticamente) coi quali condivide stessa (funesta) ideologia

  10. Scritto da Salvo

    Si fa presto a criticare i cittadini di Piombino, tanto dai noi il rigassificatore lo mettono in alto mare.
    Vorrei vedere cosa direste se lo mettessero in Darsena di città, come a Piombino.

  11. Scritto da mirko

    Garbino perché manchi di rispetto a chi la pensa diversamente de te??? Ti dà così tanto fastidio???

  12. Scritto da Ermes

    …”Vogliamo che si affronti davvero l’unica grande emergenza globale con l’abbandono del nostro modello di sviluppo capitalistico, che ci sta portando alla distruzione, e far nascere un nuovo modello di democrazia economica, civile ed ecologica, utile per tutti e che non sfrutti più né l’uomo né l’ambiente.”…
    Mi pare una frase molto adatta ad un film di un film di: Peppone e Don Camillo