Oltre 200mila euro alla Romagna Faentina grazie al progetto “Educare in comune”

Più informazioni su

Importante finanziamento assegnato all’Unione dei comuni della Romagna faentina da parte del Ministero della Famiglia, guidato da Elena Bonetti (esponente di spicco di Italia Viva). Si tratta di 209mila euro assegnati all’ente nell’ambito del bando “Educare in comune”. A darne notizia è il deputato Marco Di Maio, vice presidente dei deputati di Italia Viva e impegnato in prima linea sul territorio.

“Continua il nostro impegno per il territorio. Si tratta di una iniziativa che va a sostenere le amministrazioni locali con risorse per idee e progetti che nascono nei territori finalizzati a sostenere azioni nell’ambito dell’educazione – afferma Marco Di Maio -. Presto verranno rese note anche le altre due graduatorie, per i progetti di inclusione e di arte, cultura e ambiente per altri 10 milioni di euro”.

“E’ evidente che la pandemia abbia reso più acute le situazioni di svantaggio che riducono le opportunità educative per molti bambini e ragazzi, anche nel nostro territorio – continua Marco Di Maio -. D’altra parte, le reti di prossimità sul territorio hanno un ruolo cruciale nell’intercettare le situazioni di bisogno che sono nei territori e devono essere sostenute”.

“Il nostro obiettivo come Italia Viva è portare questa visione anche nella prossima legislatura e nel prossimo parlamento, per rafforzare il lavoro delle comunità locali, dell’associazionismo e del Terzo settore  – conclude Di Maio – riconoscendoli come luoghi di educazione, di  costruzione di cittadinanza e di servizio ai cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.