Vasco Errani: non mi ricandido e non metto in pensione la mia passione politica, combatto “contro questa destra pericolosa, egoista, iniqua”

Più informazioni su

In questi giorni sulla stampa erano state riportate notizie che riguardavano un’ipotetica ricandidatura di Vasco Errani alle prossime politiche nell’ambito della lista democratica e progressista che vede insieme Pd e Articolo Uno. Ma lui su Facebook ha chiarito che rimane fermo nella sua decisione di non ripresentarsi. Ma ecco il suo post.

“Ti ricandidi? In questi giorni molte persone, compagni, amici mi hanno chiesto di candidarmi alle prossime elezioni politiche. Questa è la ragione per la quale mi sono preso del tempo per fare un’ulteriore riflessione, ma non ho cambiato idea. Già da tempo, chi mi conosce lo sa, avevo deciso di non ricandidarmi per l’incarico che ho avuto l’onore di ricoprire in questi quattro anni.
È una decisione maturata con la consapevolezza di aver impegnato tutta la vita per la politica al servizio della collettività e delle istituzioni. – scrive il Senatore Vasco Errani – Ho ricevuto molto, moltissimo, e ho anche dedicato tanto da quando entrai nel 1983 nel Consiglio comunale di Ravenna. Non è con animo leggero che confermo questa decisione: resto convinto tuttavia che sia arrivato il momento di terminare questa esperienza. Non metterò in pensione la passione politica: questa è una parte fondamentale della mia vita, dalla quale non mi separerò mai.”

“Il mio orizzonte rimane l’esigenza di costruire una sinistra moderna che abbia nel cuore una Italia giusta e un Mondo in pace con l’ambiente e fra i popoli e con il coraggio di rappresentare prima di tutto chi non ce la fa da solo. Continuerò il mio impegno politico a cominciare da queste elezioni a sostegno della lista Democratici e Progressisti, contro questa destra pericolosa, egoista, iniqua, che porterebbe il Paese a sbattere, e continuerò sempre il mio impegno per la parte che per tutta la vita ho sostenuto. Per un’Italia democratica e antifascista, per la dignità del lavoro e delle persone, per la libertà femminile, per un futuro sostenibile e migliore soprattutto per i giovani. Voglio ringraziare di cuore tutti voi compagne, compagni, amici e amiche che ho incontrato in tutti questi anni, per la passione che mi avete sempre trasmesso, per l’affetto che mi avete dimostrato, per il sostegno e per le discussioni e il lavoro che abbiamo fatto insieme. Grazie perché la forza non sta nell’io, ma nel noi” conclude Vasco Errani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.