Quantcast

Cimatti e Mingozzi (Pri): “Repubblicani si battono per non perdere la scuola materna a San Michele”

I repubblicani di San Michele, in ogni sede nella quale se ne è discusso, hanno proposto in primo luogo di ristrutturare l’edificio attuale di via Faentina che ospita l’asilo “ma abbiamo ricevuto dal Comune, che ne è proprietario, il  parere negativo sul ripristino dell’edificio per i costi dell’antisismica e per la vetustà della sede” dichiarano Massimo Cimatti  e Giannantonio Mingozzi a nome dei repubblicani del paese.

“Successivamente – aggiungono – per la verità senza coinvolgere i sanmichelesi nè il nostro Comitato della festa,  in sede di Circoscrizione si è ipotizzata una nuova sede da costruire nel piccolo parco giochi di Via Mantegna, ipotesi che abbiamo contrastato, assieme al Comitato, per gli spazi angusti assolutamente inadeguati che avrebbero totalmente soppresso il parchetto, ed abbiamo avuto ragione.  Poi ci è sembrato opportuno far presente  che un nuovo edificio si poteva realizzare nell’area di fronte alla sede attuale, utilizzando una piccola parte del Parco della Rimembranza.”

Questa proposta la riteniamo ancora valida, ma nel contempo apprezziamo l’ultima idea municipale, in fase di verifica, per la  realizzabilità di una materna a due sezioni nell’area verde di via Pietro da Rimini, un ettaro di superficie solo un quinto del quale verrebbe occupato da asilo, giardino e relativo parcheggio. A due condizioni – concludono Cimatti e Mingozzi – che vogliamo spiegare in una pubblica assemblea da indire al più presto. La prima: San Michele non può perdere la materna Zaccagnini e a nostro avviso la soluzione di Via Pietro da Rimini non può prescindere da una nuova via di accesso all’area per non complicare ulteriormente la viabilità esistente. La seconda: l’attuale sede e gli immobili circostanti non vanno abbandonati ma vanno riconvertiti in una struttura di sostegno alla popolazione anziana che sta crescendo anche nelle frazioni vicine e che manca totalmente di soluzioni per la terza età”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Un abitante di San Michele

    I bambini sono sempre meno ed i genitori lavorano a Ravenna e porterebbero i figli in asilo a Ravenna per cui che senso ha distruggere del verde per un asilo che con il tempo andrà a morire. Per non parlare dei costi di costruzione. Fate qualcosa di utile tipo una ciclabile che colleghi San Michele a Ravenna. A san Michele ci sono due bar, una chiesa ed un asilo, è un paese dormitorio, colleghiamolo meglio a Ravenna. Un abitante di San Michele.