Avvistato cinghiale a Punta Marina. Ass. Clama chiede alle istituzioni che l’animale sia messo in salvo

L’associazione C.L.A.M.A commenta in una nota l’avvistamento di oggi, di un esemplare di cinghiale, da parte di alcuni cittadini, a Punta Marina. “Le immagini – commentano da C.L.A.M.A – lo ritraggono disorientato, forse alla ricerca del modo per tornare al sicuro, se di zona sicura si può parlare per animali che vengono cacciati ormai in ogni luogo e stagione. La nostra associazione chiede alle istituzioni di non cedere ancora una volta alle richieste di chi starà già riscaldando le doppiette, ma di attivarsi con centri di recupero specializzati per portare il povero animale in salvo.”

“Sappiamo bene che centinaia di suoi simili vengono uccisi ogni anno. Ma almeno per lui , il cui video ha suscitato commozione e curiosità, chiediamo a gran voce che  ci si attivi per arrivare al lieto fine. L’essere umano invade e distrugge l’habitat degli animali ogni giorno di più. Nel caso dei cinghiali poi, le specie nostrane sono state ibridare con altre più prolifiche, sempre al fine di fornire più occasioni di «divertimento» ai cacciatori. Cerchiamo, per una volta almeno, di restituire dignità alla natura e agli esseri viventi che la abitano, e chiedono solo di vivere” conclude l’associazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da maria teresa

    NON si può risolvere sempre tutto col metodo più veloce ,ma barbaro ed incivile…uccidendo a più non posso animali di qualsiasi tipo!!

  2. Scritto da armando

    Anni fa due o tre cinghiali furono avvistati anche a Gambellara, San Bartolo – Madonna dell’Albero.- qualcuno fece decine di telefonate per avvertire dell’avvistamento.- quasi tutti risposero..”beh.- è naturale, i cinghiali si muovono…” e la cosa fini li (cioè, sicuramente finirono in padella…) stavolta ???

  3. Scritto da Giovanni lo scettico

    Secondo me questo animale dovrebbe essere utilizzato per il bene dell’umanità. Porto io le patate.

  4. Scritto da matteo

    Sarebbe ora che le istituzioni e gli uffici preposti ci mettessero in salvo dalle associazioni animaliste che sono un flagello … e mi autocensuro

  5. Scritto da ST

    Gli animalisti dimostrano ogni giorno di essere solo degli esaltati con ben poco cervello. I cinghiali sono troppi, un vero flagello per i coltivatori e pure per il sottobosco… e loro perdono tempo con queste scemenze. E comunque, per il cinghiale, non c’è habitat migliore che un piatto, insieme alla polenta e vicino ad un buon bicchiere di rosso 😉