L’OPI Ravenna avvia un programma di supporto psicologico per i suoi iscritti

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Ravenna scende in campo a sostegno degli infermieri impegnati nei confronti di chi ha necessità di assistenza in un momento caratterizzato da grandi stravolgimenti e cambiamenti all’interno delle strutture sanitarie.

infermieri

L’Ordine ha deciso di avviare un programma di sostegno psicologico e professionale per dare supporto agli operatori sottoposti a elevati gradi di stress e ansia cercando di alleggerire il loro carico emotivo.

Il programma si compone di due progetti. Il primo progetto consistente in una serie di incontri virtuali online alla quale i professionisti potranno accedere liberatamene per confrontarsi con un collega infermiere che è anche psicologo e psicoterapeuta e con i componenti del consiglio direttivo dell’Ordine. Il progetto prenderà avvio mercoledì 8 aprile e avrà una cadenza settimanale; oltre a questo il secondo progetto consisterà in un programma di colloqui individuali gratuiti con più psicologi per tutti gli infermieri bisognosi di supporto che ne faranno richiesta.

’Sono gli stessi infermieri che ci chiedono aiuto – spiega Paola Suprani Presidente OPI Ravenna -. L’esperienza che stiamo vivendo produce ansia e sofferenza, fatica fisica, dolore emotivo, turni estenuanti. C’è il rischio concreto di burnout professionale, per questo OPI è presente e vicina con azioni a supporto del benessere psicologico’.

Maicol Carvello, segretario dell’Ordine, in un videomessaggio ha trattato il delicato momento vissuto dagli infermieri evidenziando i rischi che corrono (rischio salute fisica, psicologica ed emotiva) e attestando la vicinanza dell’Ordine ai suoi iscritti in questo momento così delicato.