Ancisi (LpRa): corridoio del CMP trasformato in “archivio improprio” di pratiche mediche

Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna, ha presentato un’interrogazione al sindaco di Ravenna con richiesta di risposta scritta dopo essere stato informato di una disfunzione organizzativa al CMP (Centro di Medicina e Prevenzione) dell’AUSL della Romagna, a Ravenna in via Fiume Abbandonato,

“Nel corridoio visibile nella foto, che dal salone di ricevimento e di attesa del pianterreno conduce allo spogliatoio del personale, è depositata una fitta serie di scatole, ordinate e schedate a mo’ di archivio, contenenti la documentazione di attività medico-sanitarie presuntivamente coperte da privacy, quali cartelle cliniche di persone decedute – spiega Ancisi – Il corridoio, essendo aperta la porta d’ingresso, è accessibile non solo al personale, ma anche ad estranei, offrendo la visione del suo interno anche al pubblico presente nel salone”.

Ancisi chiede al sindaco se intende a sua volta, in quanto presidente della Conferenza territoriale socio-sanitaria, organo di indirizzo politico-amministrativo dell’AUSL Romagna, comunicare il fatto alla direzione del Distretto di Ravenna con richiesta che si provveda di conseguenza.