Nuovo lutto nella pallavolo ravennate. Scomparso Roberto “Zulina” Gambi, protagonista della Robur dei tempi eroici

A poche ore dall’improvvisa scomparsa di Tommaso Sintini, 44enne nato a Lugo che negli anni ’90 conquistò 5 titoli giovanili con la maglia del Messaggero Ravenna e poi giocò in serie B con Lugo, al Porto Ravenna, allo Zinella Bologna ed infine a San Lazzaro, la pallavolo ravennate deve piangere un’altra grave perdita, quella di Roberto Gambi, classe 1929, protagonista nel Secondo Dopoguerra dello sport ravennate con la maglia della Robur, che vestì arrivando in serie A sia nella pallacanestro che nella pallavolo (in contemporanea nella stagione 1950-51, caso rarissimo).

Alzatore di 185 centimetri, Gambi (soprannominato nel mondo della pallavolo “Zulina”) è stato, insieme a Paolo Borghi ed a Giuseppe Cavezzali, protagonista di tutti i 5 scudetti tricolori che la Robur di Angelo Costa conquistò tra il 1946 ed il 1952.

“La pallavolo ravennate deve registrare la perdita di esempi di vita sana e correttezza come quelle di Sintini e Gambi, capaci di trasmettere i valori appresi in palestra, tra amici, anche nella vita quotidiana e professionale”  ha dichiarato il presidente del Comitato Fipav Ravenna, Mauro Masotti

roberto gambi