Quantcast

Calcio, grinta e cuore, il Ravenna fa suo il derby contro Imolese foto

Più informazioni su

Partita al cardiopalma al Benelli, giallorossi abili a scappare sul 3-0 con un’ottima prestazione corale, nella ripresa l’Imolese trova l’episodio che da speranza e forza per riaprire la partita, ma il Ravenna con cuore e carattere porta a casa tre punti di enorme importanza nella lotta per la salvezza.

Colucci rispetto a Fermo fa solo due cambi, Tonti ritorna tra i pali e Franchini viene preferito a Fiorani in mediana. Ravenna che parte subito forte, Perri vola sulla fascia e centra per Franchini che di testa colpisce debolmente, siamo al 4’. un minuto dopo brividi per i padroni di casa, velenosa palla persa in ripartenza e Torrasi si presenta a tu per tu con Tonti che chiude lo specchio.

Il Ravenna però è determinato e passa al 12’ con Mokulu, che svetta sull’angolo battuto da Papa ed incorna sotto la traversa. L’Imolese prova a raddrizzarla subito, ma la conclusione di Sala viene ribattuta in corner. Sugli sviluppi dello stesso il Ravenna riparte con Martignago che viene steso appena entrato in area, rigore ma inspiegabilmente nessun cartellino. Sul dischetto Martignago è freddissimo e trova il raddoppio. La partita è vivace e l’Imolese cerca di spingere, ma il Ravenna controlla sulle ali dell’entusiasmo. Allo scadere occasione per Polidori che stoppa in area e conclude, ma di nuovo attenta la difesa giallorossa chiude in angolo.

In avvio di ripresa il Ravenna cala il tris, Martignago conquista palla in pressing alto, scambia con Ferretti che trova Perri sulla fascia e serve Mokulu (ottava rete per lui) che con un rasoterra segna il terzo gol. La partita sembra in ghiaccio, ma il Ravenna prova a complicarsela subito, ci vuole tutto il mestiere di Caidi al 4’ per salvare sulla riga il tiro di Sala che aveva saltato Tonti in uscita.

L’occasione per dare il colpo di grazia capita al 9’ di nuovo in contropiede il Ravenna scappa Martignago ma il suo traversone sul secondo palo è troppo lungo e Franchini non riesce a trovare la porta. Lo sforzo della prima frazione si inizia a sentire ed i giallorossi calano dal punto di vista fisico lasciando campo agli ospiti. Al 14’ palla in profondità che Caidi non riesce ad intercettare, arriva a Masala che in scivolata scavalca Tonti ma scheggia il palo.

E’ l’avvisaglia del gol che rianima gli avversari: conclusione da fuori non trattenuta da Tonti, Mattiolo è il più rapido di tutti ed insacca. L’estremo difensore giallorosso si riscatta al 41’ quando blocca un pericoloso colpo di testa di Masala, ma non può nulla un minuto dopo quando Carini proteso in area per una punizione laterale riceve palla sul secondo palo e conclude sotto la traversa, 3-2 e minuti finali che diventano un assedio.

Imolese adesso che crede nella rimonta clamorosa e Ravenna che vede i fantasmi di un risultato fondamentale che rischia di volatilizzarsi, ci vuole il migliore Tonti all’ultimo respiro per togliere il pallone dall’incrocio e regalare finalmente una gioia e 3 punti vitali per il proseguimento della stagione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giancarlo

    Una vittoria che fa’ morale, ma rimane la fragilita’ in difesa con 2 goal presi e con un finale sofferto!! La prossima con il Perugia bisogna tornare a casa con un risultato positivo. Ci vuole continuita’ e risalire dal pantano dei playout.