L’OraSì lotta ma cede nel finale. Al “Costa” passa Pistoia (72-74) foto

L’OraSì non riesce a regalarsi la prima vittoria del nuovo anno, nonostante una prova coriacea e una bella rimonta nella parte centrale del match. La sfida finisce a favore di Pistoia con il punteggio di 72-74.
Dopo un avvio in salita e uno svantaggio subito in doppia cifra, la squadra di coach Cancellieri era tornata prepotentemente in partita grazie soprattutto all’apporto dei suoi giocatori più esperti, prima di perdere contatto nel finale. Per Daniele Cinciarini 23 punti a referto.

La partita
OraSì in campo con Denegri, James, Oxilia, Givens, Simioni. Pistoia parte meglio e sull’asse Saccaggi-Poletti va sul 2-14 costringendo coach Cancellieri al timeout. Entrano Venuto, Cinciarini e Maspero, James rompe il digiuno giallorosso ma gli ospiti restano avanti (6-19). La tripla di Venuto riaccende l’OraSì, che nel finale di quarto prova ad accorciare (14-23).
Nel secondo periodo Ravenna stringe le maglie difensive, porta molto presto Pistoia al bonus e si rifà sotto con un parziale di 9-0 aperto da Chiumenti, proseguito da una magia di Cinciarini e chiuso dal canestro di Simioni (23-23). I primi punti ospiti arrivano dopo 5 minuti e mezzo con i liberi di Wheatle. Simioni mette la tripla prima del nuovo allungo firmato Saccaggi (26-32), poi si sblocca anche Denegri che trova la nuova parità a quota 32. La tripla di Della Rosa e il canestro di Oxilia fissano il punteggio sul 34-35 all’intervallo lungo.
La partita è punto a punto e vive di sorpassi e controsorpassi, si resta a lungo sul 42-40, ma la sfida continua a non avere un padrone. Ravenna ci mette intensità e sei punti di Oxilia tengono l’OraSì avanti al 30esimo (54-53).
Pistoia torna avanti con Saccaggi e Wheatle quando mancano sei minuti al termine (56-61). Cinciarini tiene Ravenna a contatto, poi Chiumenti commette il suo quinto fallo e dall’altra parte Poletti e Fletcher allungano (58-66). Coach Cancellieri sprona i suoi che con Cinciarini e Givens accorciano e costringono Carrea alla sospensione (62-66 a -2’39”). Saccaggi dall’arco va volare Pistoia (62-69), l’OraSì nell’ultimo minuto le prova tutte ma la seconda rimonta non riesce. Finisce 72-74 con la tripla sulla sirena di Cinciarini, l’ultimo ad arrendersi.

Il commento
Coach Cancellieri: “Anche oggi siamo riusciti a trovare guizzi ed energia per tenere la sfida in equilibrio. Dopo una partenza ad handicap nel secondo quarto avevamo già rimesso in piedi la partita, mentre nel finale facciamo ancora fatica. Dobbiamo essere più bravi a rispettare le gerarchie e insistere laddove abbiamo vantaggi, ma in questo siamo penalizzati dalla gioventù e dalla mancanza della forza necessaria in quei momenti, che manca a molti giocatori privi di un vissuto cestistico importante.
Abbiamo tenuto testa a Pistoia avendo difeso bene e non mi preoccupa il mancato apporto degli americani in questa partita, perché se loro mettono il corpo e l’energia di Wheatle per annullare James hanno delle qualità e gliele riconosco.
La cosa più difficile è che non riusciamo ad essere incisivi nel momento che conta. L’intensità e la voglia di aiutarsi c’è, serve continuare a lavorare per crescere in solidità, lasciando il gruppo tranquillo. E se iniziamo a vincere una partita sono convinto che il resto verrà da sé”.

Il tabellino
OraSì Ravenna-Giorgio Tesi Group Pistoia 72-74 (14-23, 34-35, 54-53)
OraSì Ravenna: Cinciarini 23, Chiumenti 5, James 4, Denegri 10, Vavoli, Venuto 3, Maspero, Oxilia 10, Simioni 11, Buscaroli NE, Givens 6, Laghi NE. All.: Cancellieri. Assistenti: Savignani, Taccetti.
Pistoia: Della Rosa 7, Poletti 11, Del Chiaro NE, Fletcher 12, Saccaggi 20, Sims 15, Querci NE, Wheatle 7, Riismaa 2, Zucca. All.:Carrea. Vice all.: Bongi.
Arbitri: Foti, De Biase, Del Greco.