Il Ravenna vuole essere più forte delle assenze. Sul campo del Benelli lunedi’ pomeriggio contro la Feralpisalò

Più informazioni su

Sarà di nuovo un Ravenna in emergenza quello che cercherà di avere la meglio contro la Feralpisalò nel posticipo del lunedì al Benelli (fischio d’inizio ore 15). La gara contro la Virtus Verona ha infatti privato Colucci di alcune importanti pedine come Franchini e Codromaz squalificati e, soprattutto, Papa.

Il capitano giallorosso nello scontro con Daffara ha infatti rimediato 3 costole rotte ed una sublussazione alla spalla che lo terranno lontano dai campi per altre tre settimane almeno. Di fronte ci saranno i gardesani che vorranno dimenticare subito la sconfitta casalinga rimediata contro il Modena e tornare a macinare punti per assicurarsi la migliore posizione possibile in ottica playoff.

Difficile indicare tra gli uomini di Pavanel un singolo punto di riferimento su cui tenere alta l’attenzione, la rosa a disposizione è profonda e ricca di qualità in ogni reparto. In particolare a centrocampo si segnala una importante vena realizzativa, come testimoniato dallo score di Scarsella, miglior marcatore della squadra con 8 reti.

Gli uomini di Colucci sono chiamati ad un’altra prova maiuscola per tenere blindata la porta di Tomei e cercare la via del gol anche senza il bomber Mokulu. Continuare a muovere la classifica è fondamentale anche alla luce dei risultati delle gare disputate nella domenica, con l’Arezzo che si avvicina minaccioso, ma anche la possibilità di recuperare punti ad altre dirette concorrenti per la salvezza.

Qualche buona notizia dall’infermeria è arrivata al termine della rifinitura: rientrano tra i convocati Martignago, Benedetti e Jidayi che seppur lontani dalla migliore condizione e con un minutaglie limitato potranno rappresentare una preziosa alternativa a gara in corso.

Giallorossi che giocheranno anche contro la statistica, che non ha mai visto gioie contro i verdeblù, due imposizioni per la Feralpisalò ed un solo pareggio. Curiosamente entrambe le reti siglate dal Ravenna sono arrivate dagli undici metri.

“Dobbiamo fare di necessità virtù e chi va in campo dovrà stringere i denti e lottare su ogni pallone – ha dichiarato Colucci -.  La squadra è rimaneggiata ma non ci piangiamo addosso, dobbiamo fare la partita senza se e senza ma. Sarà una partita difficile contro una squadra ben allenata con giocatori importanti, ma chi scenderà in campo se fa parte della rosa del Ravenna è perché è degno di indossare questa maglia e dovrà farsi valere. Siamo contati ma dobbiamo dare tutto senza lesinare una goccia di sudore.”

Direttore di gara: Mario Cascone (Nocera Inferiore)
Assistenti: Federico Votta (Moliterno), Giovanni Dell’Orco (Policoro)
Quarto ufficiale: Paul Leonard Mihalache (Terni)

CONVOCATI
Portieri: 1 Alessandro Tonti ’92, 22 Matteo Raspa ’01, 34 Matteo Tomei’ 84
Difensori: 2 Alberto Alari ’91, 4 Christian Shiba  ’01, 14 Enrico Zanoni ’99, 23 Nebil Caidi ’88, 25 William Jiday ’84, 31 Corentin Fiore ’95, 33 Matteo Boccaccini ’93
Centrocampisti: 5 Marco Fiorani ’02, 10 Marco Meli ’00, 11 Marco Marozzi ’99, 18 Ludovico Rocchi ’97, 26 Gianluca Esposito ’95, 29 Alessio Benedetti ’90
Attaccanti: 7 Daniele Ferretti ’86, 17 Simone Mancini ’01, 20 Riccardo Martignago ’91, 21 Marcello Sereni ’96, 36 Christian Cesaretti ’87

Più informazioni su