Quantcast

Tiro a segno. Cinque giovani ravennati convocati allo Stage Tecnico Regionale

Con la fine di febbraio, riprende ufficialmente l’attività agonistica della Sezione ravennate del Tiro a Segno Nazionale: i cui atleti parteciperanno, nei prossimi due weekend, alla prima Gara Regionale organizzata dalla Sezione di Bologna.

Ricomincia anche l’Attività Tecnica Regionale, con il primo Stage Tecnico per carabine e pistole. Cinque giovani atleti ravennati sono stati convocati per il progetto “La ricerca del Talento”, che intende creare le condizioni per migliorare il livello tecnico e psico-fisico degli atleti che si siano messi in luce nell’attività agonistica federale, creando allo stesso tempo una sinergia tra lo staff tecnico della Nazionale e gli staff tecnici regionali. Gli atleti vengono convocati dal Comitato Regionale su proposta del Responsabile Tecnico Regionale, sulla base del ranking; a fine stage, se avranno mostrato ulteriori miglioramenti, potranno accedere al “Centro Federale Giovani”, con la conseguente attribuzione della qualifica di atleti Juniores di “Interesse Nazionale Gruppi A e B”.

Per la Sezione di Ravenna sono stati convocati Margherita Segurini e Matteo Filippi per la Carabina 10 metri, nonché Giulia Ceccarello, Michelangela Zannoni e Giovanni Riccardi per la Pistola 10 metri.

La sede di via Trieste ha infine ospitato, domenica scorsa, la tradizionale consegna delle targhe ad atleti, tecnici e collaboratori per l’impegno svolto e i risultati ottenuti. La cerimonia, originariamente prevista per fine 2020, è slittata a febbraio causa Covid.

Il presidente Ivo Angelini ha dunque premiato Battista Ravaglia, per la gestione della galleria di tiro; Daniele Filipponi, per la sua attività di collaborazione con la Sezione; Giuliano Sacrato, responsabile della manutenzione della Sezione; Sofia Ceccarello, atleta di punta della Sezione Ravennate recentemente passata alle Fiamme Oro; Fausto e Fiorenzo Scarmin, istruttori di tiro; e Rita Bagnara, che segue i giovani atleti della specialità Target Sprint, nella quale la Sezione ravennate è ai vertici in Italia.