Quantcast

Dante. Online il documentario de La Repubblica nei luoghi simbolo, tra cui Ravenna

Per ricordare Dante, a settecento anni dalla morte, La Repubblica ha realizzato un documentario, firmato Antonio Nasso, che, tra l’altro, ripercorre l’esilio del Poeta nel 1302 da Firenze fino a Verona e a Ravenna, dove morì nella notte tra il 13 e 14 settembre 1321. Si tratta di un viaggio – si afferma nella presentazione – alla scoperta dei luoghi simbolo: dal mistero dei manoscritti del Poeta al legame con i discendenti, dal dramma dell’esilio alla disputa sulle ossa, che per secoli ha diviso ravennati e fiorentini.

A Ravenna l’autore del documentario incontra Mara Dirani (minuto 13:13), una delle custodi della tomba. Quindi Padre Ivo Laurentini, che parla della basilica di San Francesco, nella quale il Sommo Poeta si recava a pregare e dove si svolsero i suoi funerali. Interviene il sindaco, Michele de Pascale, che ricorda l’importanza di Dante per Ravenna, sia mentre era in vita e ancora di più dopo la morte. Chiude la prima parte Francesca Masi, esperta culturale, che evidenzia gli interrogativi ancora aperti sul soggiorno a Ravenna.

Quindi è la volta di Catia Cellarosi (minuto 28.28), tra i tanti lettrici e lettori coinvolti nella Lettura perpetua che si svolge ogni sera davanti alla tomba; della disputa sulle ossa di Dante parla Padre Ivo Laurentini. Il sindaco de Pascale (minuto 37:17) interviene nuovamente per parlare del legame fra le città di Ravenna e Firenze.

Il video si conclude (minuto 44:02) con le immagini della tomba quando a sera sta per essere chiusa e di una delle luminarie installate in città, “Nel mezzo del cammin di nostra vita”, il verso che apre la Divina Commedia. Per vedere il documentario: http://bit.ly/Repubblicadocumentario_Dante

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da C.

    Buonasera,
    qualcuno può dirmi come si può scaricare il video?
    Grazie.

  2. Scritto da Enzo Dalmonte

    non esiste che un internauta segua un filmato su Dante per 44 minuti. E’ inguardabile.

  3. Scritto da Direttore

    Lo può cercare su YouTube. Dovrebbe esserci. LA REDAZIONE

  4. Scritto da C.

    Per la Redazione: no, su YouTube non c’è, avevo già guardato.