Quantcast

Trasporti. Dal 19 giugno la capienza massima sui mezzi di trasporto pubblico passa dal 50 all’80%

A partire da domani, 19 giugno, la capienza massima sui treni, gli autobus e mezzi pubblici dell’Emilia-Romagna passa dal 50 all’80%. L’aumento del coefficiente di riempimento dei mezzi del trasporto pubblico locale anche extraurbano, consentito dal Dpcm del 2 marzo scorso, risponde all’incremento della mobilità e dei passeggeri determinata dal passaggio dell’Emilia-Romagna in zona bianca e ai conseguenti allentamenti delle restrizioni.

La comunicazione è stata inviata oggi dall’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti, Andrea Corsini alle Prefetture, ai Comuni, Province, Città Metropolitana di Bologna, Agenzie locali per la mobilità e le Società di trasporto pubblico regionali.

“Decisione necessaria- spiega Corsini- come previsto dalla normativa nazionale, per rispondere all’aumento della mobilità registrato dopo l’allentamento delle restrizioni con il passaggio dell’Emilia-Romagna in zona bianca. Stiamo tornando, finalmente, alla normalità e dobbiamo quindi rispondere offrendo un servizio puntuale e sicuro ai cittadini che ricominciano a spostarsi come prima utilizzando i mezzi pubblici. Ovviamente, non mi stancherò mai di ripeterlo, la sicurezza deve restare la nostra priorità, quindi raccomando sempre il massimo rispetto di tutte le norme di comportamento per chi viaggia: uso della mascherina a bordo, distanziamento sociale e igienizzazione delle mani”.

“Solo in questo modo- conclude Corsini- con la collaborazione di tutti, potremo consolidare i risultati raggiunti finora grazie anche all’accelerazione della campagna vaccinale nella nostra regione”.

L’applicazione della nuova percentuale dei posti consentiti dalla carta di circolazione dei mezzi non superiore all’80% decorre a partire dal 19 giugno e fino al 31 luglio 2021.