Quantcast

Dante in rete. A Ravenna studenti da tutta Italia per la premiazione del Concorso nazionale “Andrea Chaves”

La sera alla Sala Almagià "Dante a scuola con noi"

Domani mercoledì 29 settembre, a Ravenna sono in programma due eventi danteschi con protagonisti assoluti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, provenienti da Ravenna, da Roma e da Milano.

La mattina, alla Basilica di San Francesco/chiesa di Dante si terrà la premiazione del 3^ Concorso nazionale e multimediale, per Scuole Superiori, “Andrea Chaves”. Vincitori dell’edizione 2021 sono gli studenti della V C del Liceo Scientifico “Oriani” di Ravenna, referente la professoressa Silvia Perini.
Secondi classificati gli alunni del Liceo Artistico “Virgilio” di Empoli, terzi gli allievi del Liceo Scientifico “Leone XIII” di Milano.

La Giuria, presieduta dal prof. G.Ledda, dell’Università di Bologna e che vede fra i suoi componenti anche l’attore e regista Marco Martinelli, ha inoltre assegnato tre menzioni di merito: al Liceo italiano “Emaldi” di Barcellona (Spagna), al Liceo “Marconi” di Civitavecchia-Roma e al Liceo “Labriola” di Napoli.

Saranno i genitori di Andrea Chaves, il giovane dantista, al quale è intitolato il Concorso, a consegnare i premi. Andrea Chaves, scomparso in modo prematuro tre anni fa, è un giovane ben conosciuto a Ravenna per la passione e la maestria con cui declamava le terzine dantesche a memoria. A seguire, gli studenti renderanno omaggio al Sommo Poeta deponendo una corona di alloro sulla tomba e leggendo un canto della “Commedia”.

La sera: alle ore 20,45, alla Sala Almagià “Dante a scuola con noi”: gli studenti di ogni ordine e grado delle scuole di Ravenna, presentano una sintesi dei lavori danteschi svolti nel corso dell’ultimo anno scolastico.

Sul palco una rappresentanza delle scuole medie “Damiano”, “G.Novello”, delle elementari e medie dell’Istituto “Tavelli”, dell’ ITIS “N.Baldini”, dell’Ist.”Olivetti-Callegari” e del Liceo Scientifico “A.Oriani” .

“Un plauso meritatissimo a tutti gli studenti, ai loro docenti e ai dirigenti scolastici che, nonostante la didattica a distanza e le numerosissime difficoltà create dalla pandemia, non hanno rinunciato a rendere omaggio al Sommo Poeta nel centenario a lui dedicato, impegnandosi in modo encomiabile e ammirevole”- commenta Manuela Mambelli di Dante in rete -. Entrambe le iniziative sono promosse dal Centro Dantesco, con la segreteria organizzativa a cura di “Dante in rete”, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, il Comune di Ravenna e l’Arcidiocesi di Ravenna-Cervia”.