Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Preferisco il tavolo bianco perché è nero! Ovvero come adeguarsi alla maggioranza… botta e risposta con i 3V sul futuro del mondo

Più informazioni su

Preferisco il tavolo bianco perché è nero! Ovvero come adeguarsi alla maggioranza. In questo modo potremo sintetizzare l’editoriale di Carloni uscito su Ravennanotizie.it.
Ci spiega che lui era sempre stato in contrapposizione a quella che definisce “maggioranza silenziosa”, perché trovava giusto lottare per i diritti di tutti finché, usando le sue parole: “Beh, è cambiato il mondo ed è cambiata la rappresentazione del mondo. Tutto è diventato sempre più polarizzato verso posizioni esasperate, estreme, a tratti irrazionali e spesso impolitiche. A questo punto le categorie di maggioranza silenziosa conservatrice e minoranza del cambiamento sono andate a farsi friggere. Poi è arrivata la pandemia e qui si è scatenato l’inferno. Attorno alla vicenda del fenomeno No Vax e No Green Pass si è creato un grumo di disagio e di ribellismo pericoloso.”
Continua chiedendosi come mai la nuova “maggioranza silenziosa” composta dai vaccinati e dalle forze politiche (tutte quelle parlamentari aggiungerei), non si ribelli contro le proteste dei no vax / no green pass che bloccano Ravenna e altre zone in Italia. Perché, sempre secondo il suo pensiero, il vaccino/terapia genica sperimentale è buono anche sul pane ed il nazipass è da usare anche in casa per espletare i propri bisogni fisiologici in bagno.
Probabilmente non si rende conto che la reazione avvenuta in questi giorni altro non è che la reazione che ebbe lui da giovane contro le imposizioni del governo.
Imposizioni allora ben lontane dalla dittatura odierna che impedisce addirittura ai non marchiati di lavorare e mantenere la propria famiglia.
Imposizioni coercitive all’uso di un “farmaco” sperimentale paragonabile ad un vero e proprio TSO su persone sane.
Imposizioni che impediscono ai nostri ragazzi di assistere alle lezioni all’università e di prepararsi al futuro.
Oltre alla paura che hanno instillato a chi ha ceduto al ricatto per poter avere quella che di fatto è una vita di controllo degna di Orwell.
Ma non preoccuparti caro Pier Giorgio, c’è ancora chi crede in un futuro migliore, quello che tu hai abiurato.

3V Ravenna

 

Cari 3V Ravenna, la vostra lettera, in risposta al mio editoriale, conferma e rafforza in tutto e per tutto il ragionamento che ho cercato di sostenere. Non riesco a seguirvi nel vostro contorto ragionamento e nel linguaggio apocalittico, proprio non ce la faccio. Non vi capisco e non trovo un terreno comune di discussione. Non vedo il tavolo bianco laddove c’è un tavolo nero, per stare alla vostra oscura asserzione: semplicemente io vedo quello che c’è e che vedono milioni di altre persone insieme a me.

Vedo quello che è bianco, ovvero lo sforzo di centinaia di scienziati che hanno lavorato sodo e hanno trovato vaccini in grado di portarci fuori da una pandemia senza precedenti. E vedo lo sforzo di milioni di persone – la stragrande maggioranza – che si vaccina e usa il Green Pass per cercare tutti insieme di mettere la testa fuori dalla crisi, usando gli unici strumenti validi che abbiamo a disposizione.

E vedo quello che è nero, e cioè teorie fantasiose e farneticanti su complotti, TSO, nazipass, dittature. E poi vedo una esigua minoranza di persone che crede agli asini che volano e si affanna a ostacolare gli sforzi della maggioranza per uscire dalla crisi e trovare una parvenza di vita normale, per tornare a fare le cose di sempre. E fra queste cose, a cui tornare, c’è anche lottare per cambiare il mondo.

Non preoccupatevi per me: non ho abiurato all’idea di costruire un futuro migliore. Ho solo cercato – in questa ricerca – di non infilami in un vicolo cieco. Quello dove siete finiti voi. Scendete dal pero e guardate alla realtà per quello che è. Uscite dalla bolla delle vostre teorie strampalate e prendete sul serio il virus che ha fatto milioni di morti nel mondo e oltre 130 mila morti in Italia. Sarebbe un modo per avere rispetto anche per le loro vicende umane e per il dolore dei loro cari e delle loro famiglie.

L’unica dittatura da sconfiggere è quella della paura in cui siamo vissuti per mesi a causa di una malattia a cui non riuscivamo a trovare un rimedio. Ora abbiamo gli strumenti per arginarla, ma voi preferite rimanere nel vostro antro-web a gridare alla luna, anziché darvi da fare insieme agli altri. Oppure uscite per fare casino, perché siete contro a prescindere. Avete un atteggiamento da setta millenaristica antiscientifica, egoista e interessata solo al proprio orto di casa.

Non avete empatia per il mondo. Quel mondo che dite di voler salvare. Quel mondo, credetemi, si salverà da solo grazie allo sforzo e al sacrificio di milioni e miliardi di persone che hanno trovato nel vaccino la risposta che cercavano. E si salverà anche per voi. Non è il migliore dei mondi possibili. È quello che abbiamo e che ogni giorno dobbiamo cercare di rendere migliore con tutti gli strumenti a disposizione. Il primo di questi è la ragione. Il secondo è il cuore.

Arrivederci a tempi migliori

Pier Giorgio Carloni

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni lo scettico

    Effettivamente i ragionamenti degli antivaccinisti sono contorti e stupidi, i tipici discorsi da Bar Sport. Uno di questi mi sembrato un vero record di idiozia: il vaccino è stato preparato troppo in fretta per poter funzionare.
    Ora immaginate di essere un medico che vive nell’epoca pre-internet, pressappoco fino al 1995, e di aver bisogno di una ricerca sull’influenza dei macachi coreani. Vi tocca scrivere una lettera all’università di Seul, e forse dopo un mese avete la risposta, che magari è negativa, così bisogna riprovare con un’altra università; poi bisogna pagare per le fotocopie, la segreteria, la spedizione ecc con un vaglia internazionale, il risultato è che forse perdendo sei mesi si riesce ad avere finalmente il pacco di fogli sul tavolo. Adesso invece abbiamo Google, che in pochi secondi fa trovare quella e tutte le altre ricerche correlate fatte in tutto il mondo.
    Per questo dire che il vaccino l’hanno fatto troppo in fretta è una cretinata fenomenale, e come questa, anche tutte le altre argomentazioni stupide dei no-vax possono essere demolite tranquillamente. Vedete un po’ voi…

  2. Scritto da Dio

    “Imposizioni coercitive all’uso di un “farmaco” sperimentale paragonabile ad un vero e proprio TSO su persone sane.” Ok possiamo chiudere tutto, avete vinto a mani basse!!!

  3. Scritto da Andrea

    Personalmente,non essendo ne medico ne scienziato,mi ritengo “ignorante” in questo settore, posso solo vedere quello che succede intorno e tendenzialmente preferisco farmi un idea con quello che vedo da vicino piuttosto che su internet. E quello che posso constatare è che questo virus mi ha portato via un nonno l’inverno passato poco prima dell’uscita del vaccino(quando è stato ricoverato era già debilitato da altre patologie,ma forse se non avesse contratto anche il COVID sarebbe ancora vivo) ed ora un’altra persona vicina lo sta provando sulla sua pelle e, casualmente, nella sua famiglia era l’unica non vaccinata(non perché non ci credeva,ma semplicemente aveva paura da quello che si “sente dire”) e ora rimpiange fortemente di non essersi vaccinata prima, perché sta veramente male e la vera paura comincia a provarla solo adesso. Io personalmente appena ne ho avuto l’opportunità mi sono vaccinato,non per poter andare al ristorante o al lavoro (il green pass è saltato fuori dopo) ma per fare la mia parte e cercare di uscire fuori una volta per tutte da questa pandemia che ci sta flagellando da ormai troppo tempo, se poi salterà fuori che è tutto un bluff come sostengono certe persone allora mi sarò sbagliato,ma di sicuro non sono rimasto a guardare mentre tutto va a rotoli.

  4. Scritto da Lucio

    Quando ho letto “TSO su persone sane” (sic!) non ho proceduto oltre nella lettura.

    La libertà di opinione è giusta, e i racconti di fantasia son dilettevoli: in questo caso preferisco un fantasy scritto meglio, ad es. da Tolkien, che vado più sul sicuro.

    Ad ogni modo, non posso che sottoscrivere pienamente la risposta di P.G. Carloni, quest’ultima coi piedi per terra, e che descrive la realtà per quella che è.

  5. Scritto da garbino

    Ma ci dobbiamo anche perdere tempo?

  6. Scritto da garbino

    Evidentemente hanno ecceduto con le cure naturali o con i cibi naturali oppure sono stati sovraesposti alle radiofrequenze 4G e 5G,non cè altra spiegazione

  7. Scritto da M.A.P.

    A Giovanni lo Scettico:
    “Il vaccino è stato preparato troppo in fretta”, attribuito ai mai bastevolmente vituperati “no-vax” ritengo voglia significare:
    Finora per l’approntamento di un vaccino sono sempre stati necessari diversi anni di ricerca, non uno scarso, e infatti tutti i vaccini anticovid attualmente usati in Italia non hanno ancora completato tutte le fasi di sperimentazione previste dai protocolli, come ufficialmente dichiarato dalle case farmaceutiche produttrici; ed è per questo che al momento della vaccinazione anticovid è richiesta la firma del consenso, cosa che non avviene, ad esempio, per la vaccinazione antinfluenzale.
    Si tratta di una semplice affermazione, non di un ragionamento, di verità evidente.

  8. Scritto da ST

    Scrivere che “…Imposizioni allora ben lontane dalla dittatura odierna che impedisce addirittura ai non marchiati di lavorare e mantenere la propria famiglia…” a mio parere è indegno di chiunque abbia un po’ di sale in zucca.
    Di fronte a una pandemia che ha fatto centinaia di migliaia di vittime, ridurre il rischio di contagio è un DOVERE delle Istituzioni, e dovrebbe esserlo riconosciuto anche come DOVERE civico dai cittadini.
    Ma così non è, perchè la deriva antiscientifica e complottista di chi si informa sui social, è drammaticamente e follemente ampia. Ma non troppo, per fortuna, visto che la ‘maggioranza silenziosa’ vaccinandosi, ha fatto comunque diminuire il numero delle infezioni.
    La dittatura è una cosa seria.
    Mi verrebbe da augurare a certi cialtroni di imparare a conoscerla, ma poi toccherebbe anche a chi cialtrone non è, quindi evito.
    Farsi un tampone, se proprio si è così fifoni da non vaccinarsi, NON è farsi marchiare. E’ la certificazione di un controllo. Punto.

  9. Scritto da Giò

    @M.A.P.: ma smettila di fare ricerche su internet…

  10. Scritto da Giovanni lo scettico

    Gentile M.A.P. la invito a visitare questo sito:

    https://www.iss.it/primo-piano/-/asset_publisher/3f4alMwzN1Z7/content/covid-dall-iss-un-vademecum-contro-le-fake-news-sui-vaccini

    oppure a fare una ricerchina con Google con le parole “bufala vaccini sperimentali”.

  11. Scritto da Luka

    Rispondendo a M.A.P., consiglio di visitare il sito del Ministero della Salute, dove leggerà che ad oggi sono autorizzati ben 4 vaccini contro il Covid e due di essi (Pfizer e Moderna) possono essere somministrati nella popolazione di 12-18 enni (cfr. web).

  12. Scritto da artemio

    Io invece concordo con l idea della dittatura! Se voglio andare in auto sono costretto ad acquisire la patente, per viaggiare devo avere il passaporto o la carta di identita. voglio girare armato devo chiedere il porto d’armi, voglio andare a caccia ci vuole la licenza a pesca pure!, voglio costruire una casa sul MIO terreno devo chiedere il permesso e pure mi dicono anche come devo costruirla,voglio andare all’ estero anche la’ c’e’ la dittatura tutti vogliono il test il motivo del viaggio e devo compilare una form per entrare sempre che mi permettano di entrare, voglio andare al lavoro degli stronzi mi bloccano la strada e non posso alimentare la mia familia avendo il pass green red yellow…..non se puo’ piu!!!!!!!

  13. Scritto da Giovanni lo scettico

    Gentile Artemio, lei ha proprio ragione. Pensi che io sono un no-bus, no-bicicletta e no-treno, quindo voglio andare in giro in macchina. Però la benzina me la deve pagare lei, altrimenti siamo in una dittatura.

  14. Scritto da artemio

    Gentile Scettico! non le e’ venuto il dubbio leggendo che il mio post fosse ironico?

  15. Scritto da Giovanni lo scettico

    Gentile Artemio, anche il mio è ironico, siamo in due!

  16. Scritto da artemio

    Si Scettico…ma a volte bisogna indicare che e’ ironico o si e’ spesso fraintesi! Pero’ i novax danno un vantaggio (a parte quello per i farmacisti $$ )i tamponi fatti sono raddoppiati quindi anche la possibilita’ di scoprire un positivo potenzialmente proprio tra i piu’ pericolosi…cioe i non vaccinati!