Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - Cucina

Ravenna. Nasce “e Caplét” di cioccolato che declina tradizione, innovazione e territorio. Creatività del ristorante Al Cairoli

Il cappelletto è tradizione gastronomica di Ravenna e della Romagna. Da noi è anche una festa, che presto tornerà in presenza, come ha dichiarato Mauro Mambelli di Confcommercio. È anche innovazione, con la nascita del Cappelletto per Dante. Adesso c’è “E Caplét” di cioccolato, la nuova proposta gastronomica lanciata a Ravenna dal ristorante Al Cairoli di Attilio Bassini e Raffaella Polidori che declina tradizione e innovazione, puntando all’originalità senza mai dimenticare la qualità dei prodotti e le tecniche artigianali di lavorazione.

caplét al cioccolato

Il nuovo cappelletto cioccolatino – cioccolato cacao 60% con interno di gianduia e nocciola tostata – è stato presentato stamattina 5 novembre in conferenza stampa in Municipio a Ravenna, accompagnato da un breve video che ne racconta le peculiarità, punta a conquistare il mercato del food locale, soprattutto in chiave turistica, attraverso una coniugazione innovativa, un packaging elegante, il tutto legato al territorio. Alla nuova proposta gastronomica è stato concesso il patrocinio del Comune, trattandosi di un prodotto creato a Ravenna, in grado di veicolare positivamente l’immagine della città.

“Creatività e identità, qualità e simpatia – affermano il sindaco Michele de Pascale e l’assessore al Turismo, agricoltura e agroalimentare Giacomo Costantini – si incontrano in questo raffinato cioccolatino dedicato al cappelletto, icona della pasta fresca romagnola. Le nostre tradizioni e la nostra storia sono note in tutto il mondo e possono essere rilanciate dallo spirito innovativo e lungimirante dei nostri imprenditori, sempre pronti a nuove sfide, ad approfondire e sperimentare, ma guidati e ispirati da artigianalità, qualità degli ingredienti, passione e bellezza del territorio”.

“Voglio congratularmi con Attilio Bassini, socio Confcommercio Ravenna e ristoratore – dichiara Mauro Mambelli, presidente Confcommercio – per questa bella idea che ha il pregio di portare la tradizione e l’immagine della città e della Romagna a un livello importante. Il cappelletto è l’indiscusso protagonista della gastronomia ravennate e romagnola. Bassini è riuscito a trasformare questa opera d’arte culinaria in un’opera d’arte dolciaria che senz’altro sarà accolta con entusiasmo anche come ‘prodotto souvenir’. Come Confcommercio siamo sempre lieti di sostenere le iniziative degli associati che valorizzano i prodotti locali”.

“Volevamo realizzare un prodotto emblematico – afferma Attilio Bassini, imprenditore della ristorazione e del food e titolare del ristorante Al Cairoli – e così è nato il nostro «e Caplét», cioccolatino unico, ispirato nel nome e nella forma al mito della tavola romagnola: il cappelletto. Questa eccellenza gastronomica è nota e ampiamente riconosciuta e insieme ai nostri chef abbiamo voluto introdurre un’innovazione, partendo dalla ricetta tradizionale di ingredienti e lavorazione per arrivare a un cioccolatino indimenticabile, prodotto artigianalmente nel ristorante, nato dall’amore per la nostra terra”.

Attilio Bassini, bolognese trapiantato a Ravenna, la cui famiglia è proprietaria del Mulino Bassini (il padre è stato Presidente dei Mugnai d’Italia), nel 2016 ha aperto il ristorante Al Cairoli nell’omonima via di Ravenna, a due passi dal Municipio. Il ristorante Al Cairoli – dice Bassini – parte dalla qualità del cibo, dalla filiera delle farine, prodotte con grani autoctoni, dalla pasta fresca, da tutto quanto riguarda la panificazione e i dolciumi, confezionati rigorosamente all’interno della cucina. Insomma Al Cairoli, consapevole di quello che la Romagna rappresenta in termini di accoglienza e passione culinaria, si guarda a un futuro che però riparte ogni giorno dalle tradizioni.

Per la cronaca lo chef pasticciere che ha ideato “e Caplét” al cioccolato durante il lockdown si chiama Francesco Ziu. Per ora chi lo vuole gustare deve fare solo una cosa: presentarsi Al Cairoli. In un prossimo futuro non è escluso che troveremo “e Caplét” nei migliori negozi di dolciumi e cioccolaterie.

cappelletto di cioccolato
cappelletto cioccolato

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mauro

    ….cioccolato cacao 60% con interno di gianduia e nocciola tostata ….coniugazione innovativa … il tutto legato al territorio.
    Quale territorio?… Le Langhe direi più che Ravenna