Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - Cucina

E LA SERA… CASALINGO / 48 / Linguine aglio, olio, peperoncino con cipolla bruciata, pomodorini arrostiti e pane tostato

Più informazioni su

Sorpresa! Dall’orto di mio babbo sono arrivati dei bei cipollotti freschi, dentro una busta: erano appesi sulla ringhiera del balcone. Con una telefonata mio babbo mi ricorda che l’orto di casa ci mette a disposizione magnifici prodotti e poi il suo immancabile “ti ho lasciato una sportina con le verdure dell’orto davanti alla scala”.

Allora, quando arrivo a casa la sera vado a scoprire cosa c’è e poi mi cimento in qualcosa che esalti il sapore della verdura di stagione, come in questo caso. Naturalmente guardo in dispensa, sul balcone per cercare erbe aromatiche, il pane vecchio, quello che c’è in frigorifero. E così nasce un piatto di pasta dal sapore fantastico.

cipollotti

Linguine aglio, olio, peperoncino con cipolla bruciata, pomodorini arrostiti e pane tostato

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

  • 4 cipollotti freschi
  • 14 pomodorini
  • 4 spicchi d’aglio
  • 2 peperoncini
  • 1 ciuffetto di rosmarino
  • 2 foglie di basilico
  • 2 ciuffetti di prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • zucchero
  • 1 tazzina di vino bianco
  • 1 bicchiere d’olio extravergine d’oliva
  • pane vecchio
  • un cucchiaio di formaggio pecorino stagionato
  • 2 litri d’acqua per la pasta
  • 160 grammi di linguine.

PREPARAZIONE

Metto in forno i cipollotti a 170º per un’ora abbondante, leggermente salati,  regolo di pepe e poco olio (si può fare anche il giorno prima) e quando sono cotti e finanche sbruciacchiati, li metto da parte. Sbollento per 30 secondi i pomodorini e li sbuccio (conservo le bucce). Li metto in forno a 120º gradi con pochi granelli di sale e zucchero, pepe e qualche goccia d’olio, per 2 ore e mezzo circa. Al termine conservo i pomodorini in una tazza e passo la teglia dove li ho arrostiti sulla fiamma e poi sfumo con una tazzina di vino bianco, per recuperare tutto il sapore del fondo dei pomodorini arrostiti e ricavare un intingolo prezioso.

In un piccolo pentolino insaporisco un bicchiere d’olio con aglio, peperoncino e rosmarino, che riscaldo leggermente senza friggere e poi lascio raffreddare. Dopo filtro l’olio aromatizzato e lo tengo da parte (quest’olio non servirà tutto, quindi sarà utile anche per altre preparazioni).

Ora torno ai cipollotti. Tolgo la parte esterna bruciacchiata che diventa uno scarto da usare con le bucce dei pomodorini messe da parte. Faccio quindi un brodo aggiungendo allo “scarto” della cipolla e dei pomodorini, 2 litri d’acqua in una pentola e faccio sobbollire per 15-20 minuti, poi filtro il brodo. Questo brodo (o acqua aromatizzata, se volete) lo uso per cuocere la pasta.

Prendo ora il pane secco e lo taglio con il coltello fino a sbriciolarlo, poi lo passo in padella con poco olio e faccio tostare. Fuori dal fuoco aggiungo al pane sbriciolato e tostato, un trito di basilico e prezzemolo, mescolo bene e conservo in una ciotola.

Cuocio la pasta nell’acqua aromatizzata e salata. A metà cottura trasferisco la pasta in una padella sul fuoco medio e verso sopra l’intingolo al vino che ho ricavato dalla sfumatura del fondo dei pomodorini cotti al forno. Aggiungo un po’ per volta l’acqua di cottura della pasta e proseguo con il metodo della risottatura. A un minuto dal termine aggiungo l’olio aromatizzato (non tutto, solo quel che serve) e poi aggiungo la cipolla arrostita (che ha sentore di bruciato) e i pomodorini arrostiti. Faccio riprendere calore sulla fiamma vivace e infine, fuori dal fuoco, unisco un po’ di pecorino.

Impiatto e cospargo le linguine con il pane tostato aromatizzato.

Buon appetito!

Instagram: nevio_ronconi

Linguine

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni lo scettico

    E’ fantasiosa. Magari un po’ strana, ma bisogna notare la creatività.