A Marina di Ravenna musica e degustazioni in onore del Pescatore di De André

Per la prima volta a Marina di Ravenna si terrà una serata dedicata interamente ad una canzone. La canzone è quella di Fabrizio De André, “Il Pescatore” che durante un concerto Faber dedicò ad un pescatore che conobbe proprio a Marina di Ravenna. Si ipotizza che sia stato lui ad ispirare il testo. A vent’anni dalla morte del cantautore genovese, la pro loco di Marina di Ravenna ha deciso di dedicargli una serata che si intitola “All’ombra dell’ultimo sole” e che si terrà domani, lunedì 22 luglio all’ex stabulario (viale delle Nazioni, 8, zona Bacino Pescherecci).

Cuore dell’iniziativa sarà la degustazione del risotto di pesce di Adriano Civenni, storico oste del paese che serviva nella sua trattoria il “Risotto del pescatore”. Ricetta che si è tramandata di generazione in generazione: così il 22 luglio sarà Luca Civenni, figlio di Adriano e cuoco a sua volta, a cucinare la ricetta del pescatore.

Alle 21.30 concerto con Bandeandré, gruppo musicale che da una decina d’anni porta sui palchi le canzoni di Fabrizio De André. Tutto si concluderà alle 23.30, quando si potranno godere i fuochi artificiali di Sant’Apollinare a cura dell’amministrazione comunale.

«Per la prima volta organizziamo questa manifestazione molto particolare e lo facciamo di lunedì – dice il presidente della pro loco Marino Moroni – perché vogliamo tentare di animare la zona e il paese anche nei giorni feriali. Vero è che si tratta della vigilia di Sant’Apollinare ma non dimentichiamo che è festa soltanto nella città di Ravenna. Però quella della serata del Pescatore è una serata a cui crediamo molto e che siamo sicuri che sarà molto apprezzata».