Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

LA POSTA DEI LETTORI / Lo stallo pedonale di viale Michelangelo a Lido Adriano crea solo disagi

Più informazioni su

Lo stallo pedonale in viale Michelangelo – all’altezza del civico 27 (angolo viale Cellini) – sembra creare più problemi che apportare benefici ai residenti. Lo stallo è poco visibile nelle ore notturne per via dei catarifrangenti a terra non evidenti in quanto coperti sempre da fogliame o addirittura tinteggiati con la vernice delle strisce pedonali ed anche quelli sui cartelli di superamento ostacolo si presentano poco visibili; inoltre gli stessi cartelli sono sempre danneggiati in quanto le auto impattano spesso con lo stallo.

Stallo che, riferiscono i residenti, quando si svolta a sinistra da viale Cellini su viale Michelangelo viene spesso impattato dalle automobili perché poco visibile.

Inoltre il cartello che segnala il passaggio pedonale presente sul marciapiede di viale Michelangelo è totalmente coperto dalla chioma dell’albero presente; lo stesso cartello come del resto lo stallo, creano difficoltà per accedere al parcheggio adiacente al bar.

Altro pericolo segnalato dai residenti è quello del passaggio dell’autobus nel tratto dove è presente lo stallo in concomitanza di biciclette perché lo stallo riduce molto lo spazio utile di passaggio e in ogni caso l’autobus impatta contro le chiome degli alberi presenti perché costretto a rimanere a destra e anche per i rari interventi di potatura della vegetazione che è un’altra piaga di questa zona.

Crediamo che lo stallo in questione sia più di intralcio alla popolazione che di aiuto e data la posizione particolare sia più utile rimuoverlo e rivedere la segnalazione del passaggio pedonale con tecnologie moderne come cartelli luminosi e illuminatori in grado di creare un contrasto con il pedone che risulti sempre visibile e barre luminose che illuminino il passaggio che potrebbe essere realizzato rialzato per una maggiore sicurezza.

Mauro Bertolino, delegato comunale Forza Italia Ravenna 

Più informazioni su