Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

LA POSTA DEI LETTORI / Ravenna e l’Università, basta scartini degli Asinelli

Più informazioni su

Università: c’è un possibile ampliamento verso la Romagna, anche Ravenna è candidata, del corso di laurea in Medicina e Chirurgia. Evitiamo per favore le lotte fratricide fra città, col rischio dell’inconsistenza. Il riequilibrio si fa creando eccellenze, Ravenna in testa, ma evitando la somma di tante piccole debolezze. Importante, avere la solidità della Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna, attenta e vicina alla città. 

Perché non portare un polo universitario espandibile, in Darsena di Città, in sinistra in particolare: la destra è troppo farraginosa. Mi riferisco all’archeologia industriale di Fiorentina e Silos Granari, con la magnificenza di quest’ ultimo, 2500mq di capriate lignee in multi sequenza… peccato non possiate vederle. Forse che sia indifferente, avere o non avere spazi prestigiosi, invece che alla ravennate solita, preventivi e di ampio respiro internazionale, da mettere sul piatto?

È tempo, incominciamo a guardare avanti, con un progetto lungimirante organico pertinente e correlato, alla città. Perché non dire a voce alta, che noi non vogliamo essere, gli scartini eterni degli Asinelli, cornuti, mazziati e pure con l’obbligo di essere contenti, degli avanzi della tavola, modello Arneo. Che ci è indispensabile Fisica, Chimica, Ingegneria delle Tecnologie Industriali, Off-Shore, dell’Energia, dell’Informatica, Biotecnologie. Non vi è chi non veda, che il porto, il polo della chimica e manifatturiero in genere, quello delle start up, ha bisogno di un supporto forte, universitario. Non c’è sviluppo senza innovazione, non c’è innovazione senza ricerca, non c’è ricerca senza luoghi dedicati, in primis universitari. Perché lasciarli solo al criceto Asinelli: dove sta scritto… o no, silenziosa Principessa Ravenna, chiusa nella tua fredda stanza?

Daniele Vistoli

Più informazioni su