Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Razzismo. Anche l’Associazione Femminile Maschile Plurale è accanto a Ouidad Bakkali

Più informazioni su

Ouidad cara, il razzismo torna a materializzarsi ancora una volta scivolando fuori dagli scaffali della storia e i nuovi strumenti mediatici ce lo restituiscono con sembianze di un nuovo-tribalismo. La “banalità del male” di questo neo-razzismo si camuffa da sentire comune ma è male, punto e basta. Il male, come scriveva Ágnes Heller, “non può mai essere tollerato” ed è per questo che di fronte a ogni forma di ingiustizia ogni persona deve opporsi attraverso una precisa scelta etica individuale.

Primo Levi si chiedeva se era possibile condannare un intero popolo per ciò che era accaduto, conscio del fatto che non tutti avevano partecipato a certe nefandezze. La risposta fu “sì”, perché troppi erano stati in silenzio. George Orwell, a chi gli chiedeva perché andava a combattere volontario nella guerra di Spagna contro le truppe di Franco, rispondeva: “Per comune decenza”.

Con profonda stima, orgogliose/i di averti come componente dell’organo esecutivo del Comune di Ravenna.

Marina Mannucci – Presidente Associazione Femminile Maschile Plurale

Più informazioni su