Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Chiamo il taxi e mi sento fare un quarto grado

Più informazioni su

Nella giornata del 30 luglio mi sono recata alla San Francesco per un piccolo intervento di giornata.
Io non guido ma la città è pur sempre servita bene nonostante tutte le difficoltà, ma quello che mi ha fatto arrabbiare è che alle 12.00 quando ho chiamato il taxi, mi sono sentita rispondere che ero in una zona difficoltosa e non era semplice avere un taxi.

Inoltre l’operatore mi ha fatto una serie di domande tra le quali perchè volevo il taxi, quante persone eravamo e dove dovevo recarmi.

Mi sovviene una domanda ma se pago perchè sapere tutte queste cose?

Fatto sta che sono stata in attesa oltre 13 minuti per poi venir a piedi alla stazione.
Sono veramente delusa

M.M.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Carlo

    Le chiedono il numero delle persone perché nel caso magari mandano un mezzo con più posti, e dove deve andare per regolarsi magari con i tempi per eventuali altre corse, non credo le abbiano chiesto niente di assurdo, non capisco tutte queste polemiche inutili!