Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Vandini, contrordine signori, non sono più “pidioti”

Più informazioni su

Si può fare tutto, dipende da come lo si fa. Siamo davanti al peggior mostro politico della storia della repubblica italiana, il Movimento 5 Stelle. Questi hanno sputato veleno su tutto e tutti, sia sugli avversari politici sia sul nemico interno di turno. Mai un mea culpa, mai un “chiedo scusa” nonostante abbiano fatto e detto tutto e il contrario di tutto.

Hanno fatto tutto quello di cui accusavano i loro nemici di turno, guidati dall’invidia sociale tipica di chi non ha l’umiltà di ammettere i propri limiti ma, anzi, usa i peggiori escamotage utili per la scalata sociale.

Anche il PD a mio avviso ha fatto un grande errore facendo il governo con chi gli scaricherà addosso tutto l’odio possibile appena ne avrà occasione. Tutto questo solo per paura di perdere la poltrona gli uni, il movimento, e per paura di vedere vincere Salvini gli altri (il PD).

Lo ripeto, in politica si possono fare tutti i ragionamenti possibili , si può cambiare idea e tornare sui propri passi, si possono fare compromessi per ottenere risultati positivi per tutti i cittadini, tutto dipende da come si fanno le cose. Il problema non è aver fatto il governo con PD o Lega, il problema è essere stati finti e approfittatori.

O si rimane veri e si guadagna la stima di tanti, compresi quelli che non condividono le tue scelte, o ci si mette la maschera come dei pessimi attori che ormai non conoscono nemmeno più la vergogna.

Pietro Vandini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da (San) Michele

    Beh, lo stesso Vandini è il miglior testimonial della sua tesi, che cioè in politica si possano fare tutti i tipi di giravolte!

  2. Scritto da Ale

    Confermo è possibile tutto, ma se uno si ritira dalla vita politica e continua a criticare tutti e non appoggia nessuno non dovrebbe avere più voce in capitolo (visibilità) di un cittadino qualunque.
    Ale

  3. Scritto da ex M5S

    Quanto è vera questa affermazione!!!! Nella politica non esiste più un solo elemento coerente, ed è per questo che ogni anno andiamo a votare. Io vorrei sapere con che coraggio modificano il governo senza chiedere al popolo cosa vuole, dopo questa pessima esperienza. Ma soprattutto, pur sapendo che il Popolo aveva abolito i cosidetti partitini che disperdono solamente i voti senza avere mai nessun peso, si va sempre a votare non ottenendo mai una maggioranza netta che possa governare senza compromessi ed accordi di sorta poi cambiati in corso d’opera per mantenere la poltrona. Il M5S sa bene che alle prossime elezioni non esisterà più, ha fatto il peggiore dei tradimenti ai suoi elettori che lo cancelleranno per sempre. Meglio un tutto d’un pezzo che sbaglia che una banderuola al vento che cambia direzione a favore del vento che tira. Che schifo!!! Mi fa piacere questo commento da parte di Vandini….

  4. Scritto da lavinia2006

    x Ale, se uno si ritira dalla politica diventa un cittadino e basta ma che visibilitò!!!!!!! quindi può esprimere tutto come ti espirmi tu oppure la “voce in capitolo” al cerchi solo tu…

    Michele nella vita si può cambiare idee politiche quando si vedono cose che non vanno ,se vuoi fai anche tu le giravolte, auguri

  5. Scritto da Angelo

    Penso che Vandini conosca il M5S meglio di chiunque altro e se non ricordo male se ne era già uscito, insieme alla D.ssa Guerra, per creare una cosa splendida che in molti non hanno capito e, forse, abbiamo perso un’opportunità. Oltre a ciò persone uscite dal partito che hanno cambiato casacca ce ne sono state tante anche a Ravenna così come altri che invece cambiano idea in base al leader del Partito.