Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Futuro sostenibile. Articolo Uno e Sinistra per Ravenna chiedono investimenti per una riconversione verde.

La grande mobilitazione globale contro i cambiamenti climatici dei Fridays For Future non è un fenomeno di costume passeggero, ma il segno di un cambiamento profondo nella coscienza dei cittadini di tutto il mondo. Articolo Uno e Sinistra per Ravenna erano in piazza insieme ai tanti ragazzi e cittadini e – coerentemente – oggi chiediamo al Governo giallo-rosso di accettare la sfida di una generazione che desidera un futuro sostenibile. Per il territorio della Provincia di Ravenna questa sfida rappresenta anche la speranza di un futuro sostenibile e duraturo per il comparto industriale dell’energia, che rappresenta un’eccellenza di know-how internazionale e la serenità occupazionale per migliaia di famiglie.
Siamo vicini ai lavoratori del settore Oil&Gas, preoccupati per la crisi che stanno vivendo.

Condividiamo le preoccupazioni del Segretario FILCTEM CGIL Alessio Vacchi, in mancanza di una strategia nazionale che abbia come obiettivo una transizione ecosostenibile e che garantisca una riconversione del capitale di conoscenze e competenze, il settore rischia un collasso incontrollato.

Siamo convinti che, in un territorio fragile dal punto di vista idrogeologico e in un mare afflitto da erosione e subsidenza, il futuro non siano nuove coltivazioni di metano vicino alla costa o impianti di stoccaggio sotterranei ad alta pressione, ma i lavoratori e il capitale di know-how e impianti esistenti devono essere la base per una riconversione realistica ed efficace, con impegni chiari da parte dei privati e del Governo.

Il Presidente del Consiglio Conte ha affermato che oggi per l’Italia si apre una nuova fase e che la priorità del suo Governo sarà la transizione dalle fonti combustibili fossili verso energie rinnovabili. Per i cittadini di Ravenna e i tanti lavoratori del comparto, chiediamo che il Governo PD-LeU-M5S parta subito con una strategia industriale per la transizione ecologica.
Possiamo essere un laboratorio nazionale, accompagnando la riconversione di un settore di eccellenza verso la sostenibilità ambientale, garantendo i posti di lavoro e gli investimenti per un futuro di crescita sostenibile.