Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Associazione Dalla parte dei minori: “Promuovere seri comportamenti di rispetto delle donne”

Quando una comunità è colpita da vicino da un femminicidio l’immaginazione si fa cruda, dolente; incorpora le nostre angosce e ci rende attoniti per lo spegnersi incolpevole dalla vita di donna insieme al dolore e allo sconcerto per le due piccole vite orfane di mamma.

Come associazione “Dalla Parte dei Minori”, da anni, sosteniamo e lavoriamo per mettere in luce le conseguenze della violenza domestica sui minorenni e le sue ricadute, purtroppo sempre più ricorrenti, di dolore “aggiuntivo” sugli orfani di femminicidio. Per questo, mentre crediamo sia necessario perseverare senza arretramenti o atteggiamenti di resa nelle azioni di prevenzione che passano principalmente per la formazione di tutti gli operatori della Sanità, del Sociale e della Scuola a cogliere e decifrare i segnali di conflitto nelle relazioni familiari, auspichiamo nuovi comportamenti e nuove sensibilità delle persone – uomini e donne – che accrescendo il grado di disapprovazione sociale, senza stigmatizzare vicende singole, siano capaci di rilevare nelle trame culturali e sociali dei rapporti fra i sessi le spiegazioni razionali utili a promuovere seri e radicali comportamenti di rispetto delle donne, dei bambini e delle bambine che assistono, patiscono e perdono i preziosi affetti della genitorialità.

Siamo a fianco, dunque, delle Associazioni femminili e femministe, ai Centri Antiviolenza, portando il nostro contributo attivo e collaborativo per far crescere responsabilità e sensibilità civili e istituzionali sul femminicidio e sugli orfani che sono in crescita e non sono questione separata, ma tragica conseguenza.

La presidente dell’Associazione “Dalla parte dei Minori”, Giovanna Piaia