Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Le scuole sono il futuro della nostra città

L’attacco continuo ad una delle poche amministrazioni che ancora investono in edilizia scolastica, rinnovando e adeguando i suoi edifici e, cosa ancora più inusuale, realizzandone dei nuovi, è quanto di più strano possa succedere.
Il bene comune dovrebbe sempre prevalere su qualsiasi dinamica partitica, il futuro dei nostri giovani e la realizzazione di strutture all’altezza per la loro formazione ed educazione ricade indiscutibilmente nelle opere per il bene comune.
La polemica sterile, il continuo tentativo di dividere la cittadinanza solo a fini meramente elettorali, non fa il gioco della città.
Abbiamo assistito a polemiche e annunci di petizioni (poi ritirate) sulla scuola dell’infanzia di San Michele ed oggi assistiamo allo stesso sul plesso del San Biagio.
Dovrebbero essere medaglie al petto di ogni cittadino e di ogni suo rappresentante, invece si cercano pretesti, vuoti e privi di ragioni tecniche, per porre in discussione tali opere.
Italia Viva ed i suoi rappresentanti, locali e nazionali, hanno sempre sostenuto le politiche di rinnovo dell’edilizia scolastica.
Come scriveva il Senatore Renzi nel 2014 “dalla crisi si esce con una scommessa sul valore più grande che un Paese può incentivare: educazione, educazione, educazione. Investire sull’educazione necessita naturalmente di un progetto ad ampio raggio (…) Ora la vostra e nostra priorità è l’edilizia scolastica. Nessun ragionamento sarà credibile finché la stabilità delle aule in cui i nostri figli passano tante ore della loro giornata non sarà considerata il cuore dell’azione amministrativa e di governo.”
Così oggi, accanto a tutte le politiche per lo sviluppo della città, l’edilizia scolastica e l’educazione delle nuove generazioni restano cardine nel nostro agire quotidiano.

Italia Viva Ravenna